Giulio Di Matteo fornisce dettagliati chiarimenti sulla situazione del Saint Vincent Resort & Casino

Ieri mattina la quarta Commisione Sviluppo economico del consiglio regionale della Valle d’Aosta ha effettuato diverse audizioni su Saint Vincent Resort & Casino. Tra gli altri dirigenti, i commissari hanno sentito anche l’amministratore unico della casa da gioco Giulio Di Matteo. Quest’ultimo ha commentato a Gioconews che ‘l’audizione è stata molto accurata e articolata‘ e che la società ha fornito dettagliati chiarimenti su tutto ciò che è stato richiesto.

Infatti, sono trattate le questioni della pubblicazione dei bandi di rilancio ai poker boys, così come la riorganizzazione dello staff e il ricorso alla Fornero. Tra le altre cose, secondo quanto riportato in diversi media, l’amministratore unico ha detto che al netto del mese di novembre, il casinò ha registrato una crescita degli introiti di 1,2 milioni di euro, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Riferendosi a novembre Di Matteo ha detto che ‘non è stato dei più esaltanti’ mesi.

Per quanto riguarda il cambio di maggioranza in Regione, il dirigente ha detto che non c’è stato alcun cambiamento da parte del socio, che è presente e attento a quello che stanno facendo.

Inoltre, a proposito dei bandi sull’area slot, la sala Evolution e l’online live, Di Matteo ha commentato che da un lato sono in linea con le misure di rilancio e dall’altro rispondono all’impostazione gestionale comune a tutte le case da gioco per ottenere migliore risultato a costo zero.

Parlando dei poker boys, l’amministratore ha detto che nulla è stato ancora formalizzato, ma hanno rappresentato con la dovuta attenzione e sono su una posizione reciprocamente condivisa con i sindacati e sperano di siglare presto l’accordo. Di Matteo ha inoltre aggiunto che hanno già raccolto le richieste minime di modifiche relative sopratutto ai tempi e sono coerenti con il piano di ristrutturazione e con l’obiettivo di ridurre i costi e di stabilire un migliore equilibrio tra ricavi e costo del personale.

Per quanto riguarda la Fornero, un ricorso che risale al 2014, Di Matteo ha detto che hanno solo proseguito nel percorso già iniziato. Inoltre, secondo l’amministratore dare un importo preciso dei costi non è possibile perché dipende dalla liquidazione che fa l’Inps. In aggiunta, l’anzianità contributiva di ogni dipendente non sempre coincide con quella aziendale.

In conclusione Giulio di Matteo ha detto che sul bando relativo all’Evolution, al marketing e al poker, è prevista una grande azione di marketing per la sala inutilizzata, in coerenza con una destinazione pensata per i tornei di poker.

Il casinò è pronto a utilizzare i 7,2 milioni di euro di fideiussione

AostaSera riporta inoltre, che il casinò è pronto a utilizzare i 7,2 milioni di euro che la Regione concederà a titolo di garanzia tramite Finaosta. La garanzia era prevista nel disegno di legge approvato lo scorso maggio ma fino a ieri non era stata utilizzata. Il Consiglio Vallee ha autorizzato la proroga del termine della garanzia al 31 dicembre 2018 la settimana scorsa.

All’uscita dell’audizione, Giulio di Matteo ha commentato che la fideiussione è una finanza ponte coerente con il piano. L’amministratore ha aggiunto anche che nel pomeriggio avrebbe incontrato Finaosta per la seconda volta al fine di individuare come utilizzarla al meglio.

Secondo il ‘Piano d’azione’ presentato da Di Matteo lo scorso maggio, la casa da gioco dovrebbe essere concessa di 15 milioni di euro da parte degli istituti di credito. I 7,2 milioni di euro di fideiussione dovrebbero arrivare a fine luglio e se verrà rispettato il piano, il casinò otterrà altri 6 milioni di euro per procedere con le uscite con la legge Fornero. A questo proposito, l’amministratore ha commentato che si tratta di circa 33-34 dipendenti (e non 44 come previsto inizialmente) che potranno usufruire della Fornero.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit