Tar Lazio respinge l’istanza cautelare di Global Starnet e rimanda il caso alla camera del consiglio

Brutte notizie per la società di gioco d’azzardo Global Starnet sono pervenute ieri. Il Tar Lazio ha respinto l’istanza cautelare dell’azienda contro l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la decisione di sospendere la concessione di servizio pubblico per la gestione di apparecchi da intrattenimento.

Dopo che a fine settembre l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha deliberato che non avrebbe proceduto alla decadenza della concessione, affinché Tar Lazio non si avrebbe pronunciato a tal proposito, il 9 ottobre 2017 i legali di Global Starnet hanno presentato un ricorso, facendo seguito alla delibera dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di non procedere alla decadenza della concessione prima che il TAR si pronunciasse a tal proposito.

Il regolatore non ha ritenuto opportuno procedere all’interruzione dell’autorità di servizio dell’azienda, perché un tale provvedimento avrebbe comportato la cessazione delle sue attività. L’ente regolatore puntava a salvaguardare lo status quo e l’occupazione, evitando danni irreparabili che si sarebbero verificate a seguito di una tale decisione.

In attesa del giudizio del TAR, ADM ha disposto che a decorrere dal 1° ottobre 2017 a Global Starnet avrebbe potuto gestire la sua rete telematica, ma non sarebbero state accolte le istanze per ottenere certificazione delle sale VLT, di verifica della conformità delle VLT e i sistemi di gioco, di rilascio di nulla osta per gli apparecchi AWP:

È stato deciso anche di affidare alle singole Questure la prosecuzione dell’attività delle sale VLT aperte dopo il 27 marzo 2017. In aggiunta, i giudici hanno deliberato di ‘congelare’ e non restituire le somme dovute all’azienda come deposito cauzionale guadagnato nel corso del 2016.

Così, con un decreto Tar Lazio ha respinto il ricorso ‘inaudita altera parte’ dell’azienda e ha rimandato il caso alla camera del consiglio prevista per l’8 novembre.

Il caso della decadenza delle concessione di Global Starnet

Nel mese di marzo 2017, ADM ha avviato una procedura di decadenza della concessione di Global Starnet (Bplus Giocolegale Limited), facendo riferimento alla legge, ai sensi della quale la società non può partecipare a nulla osta pubbliche o richiedere il rinnovo delle concessione, qualora il suo titolare risulti condannato o imputato per certi delitti descritti nella normativa.

Il 13 dicembre 2016 il socio dell’azienda, noto come il ‘re delle slot’, Francesco Corallo è stato arrestato a Saint Marteen per aver guidato un’organizzazione criminale che si è occupata di riciclaggio di denaro. Si tratta di 200 milioni di euro di tasse da apparecchi da gioco sottratti dal fisco. Nove mesi dopo il suo arresto, in agosto 2017, Corallo è stato estradato in Italia, a seguito dell’appello della Corte Suprema.

Global Starnet ha risposto alla delibera di ADM con una nota in cui diceva che avrebbe fatto ricorso presso le istituzioni competenti, ribadendo che nel 2011 il regolatore aveva avviato una procedura di decadenza che era stata poi respinta dal Consiglio di Stato.

Nel mese di giugno Tar Lazio ha rigettato la richiesta di sospendere la decadenza in quanto non c’era alcun pregiudizio immediato e grave derivante dal procedimento, basato sulla prevedibilità del periodo transitorio che precede la decadenza.

Di seguito, Global Starnet ha fatto un altro ricorso al Consiglio di Stato per richiedere la sospensione della decadenza ai sensi del’art. 55, par 10 cioè per l’esistenza di una situazione grave e urgente. L’organo ha sollecitato Tar Lazio a fissare un’udienza per trattare la causa in più breve termine.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit