Il numero delle imprese di gioco d’azzardo e di scommesse sportive cresce dell’11%

Negli ultimi giorni sono stati diffusi informazioni circa il mercato del gioco d’azzardo secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano. Le informazioni si basano su dati del registro imprese per il 2016 e il 2017 e trattano il numero delle sedi e delle localizzazioni specializzate nel gioco d’azzardo. Secondo quanto riportato, il settore dei giochi e delle scommesse sportive ha registrato una crescita dell’11% in un anno e del 48,2% negli ultimi cinque anni.

Napoli vanta il maggior numero di imprese da gioco e scommesse sportive nel 2017. In effetti si tratta di 1.250 aziende che sono specializzate nella gestione di slot e altri apparecchi a gettone con vincite in denaro, nonché altre attività di lotterie e scommesse. Questo numero segna una crescita del 7,5% su base annua. Il capoluogo della Campania ha registrato una quota di mercato del 12% a livello nazionale.

Roma è in seconda posizione con 863 imprese. Questa cifra rappresenta un aumento dell’17,6% rispetto 2016. Segue Milano con 440 aziende di gioco, in crescita del 6,8% rispetto all’anno precedente. Nel top 10 delle province italiane, ci sono anche Bari, Torino e Salerno.

Nuoro ha registrato una crescita più elevata, del 75% rispetto all’anno precedente. Alti livelli di aumento sono stati osservati anche da Sassari e Agrigento – rispettivamente del 50% e del 48%.

Inoltre, secondo i dati della Camera di Commercio di Milano, nella regione di Lombardia le imprese attive nel settore dei giochi e delle scommesse sportive hanno rappresentato circa 1/8 del totale a livello nazionale, conquistando una quota del mercato dell’11.6%.

Il numero delle imprese di gioco in Lombardia è cresciuto dell’8,2% da 1.121 nel 2016 a 1.213 nel 2017. È aumentato anche il numero delle attività di gestione di apparecchi da gioco da 483 a 530 attività In effetti, queste imprese rappresentano il 43,7% del settore, mentre le attività di scommesse e lotterie sono passate da 451 a 497. Ciò, nonostante il fatto che nella regione dal 2013 è in vigore la normativa relativa al contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Milano con le sue 440 imprese è prima a livello regionale. Segue Brescia dove si trovano 179 attività, in aumento del 22,6% rispetto allo scorso anno. Bergamo è in terza posizione con 135 imprese, registrando una crescita del 12,5% su base annua.

Inoltre, secondo i dati delll’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, entro il periodo compreso tra 1° gennaio e 30 giugno 2017, la provincia di Napoli ha registrato una raccolta da scommesse sportive a quota fissa pari a 359,24 milioni di euro in 1.267 diritti vendita. La provincia di Roma ha generato 201,06 milioni di euro in 811 punti di vendita. La raccolta della provincia di Milano ammonta a 112.52 milioni di euro, che sono stati generati in 381 agenzie.

I risultati si avvicinano a quelli della Camera di Commercio di Milano, tuttavia va precisato che questi importi non includono le scommesse ippiche e le scommesse virtuali.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit