Il direttivo del SAVT/Casinò chiede azioni immediate per l’inversione alla tendenza di Saint Vincent Resort & Casino

Proprio un mese dopo che i dipendenti di Saint Vincent Resort & Casino hanno votato al referendum accettando il taglio dei propri stipendi in alternativa al licenziamento collettivo di 264 impiegati, il dirigenti di SAVT/Casinò si sono incontrati per discutere la situazione della casa da gioco. Dopo un’attenta analisi della situazione, il sindacato ritiene che il quadro attuale sia preoccupante e riflette la stessa situazione precedente alla sigla dell’accordo del 10 luglio.

In una nota di Alessandro Parrella, Segretario di categoria dello spettacolo presso Sindacato SAVT e Claudio Albertinelli, il segretario del SAVT/Casinò, hanno detto che dalla sigla dell’accordo finora nulla di concreto è stato fatto o si sta facendo dal punto di vista riorganizzativo o per aumentare l’afflusso dei clienti nelle sale da gioco che spesso risultano di essere completamente vuote.

Secondo i sindacati ad eccezione di alcuni exploit occasionali legati ad avvenimenti specifici, molto spesso manca la clientela nelle sale da gioco. Un tale concentrazione di attività in particolari periodi dell’anno o della settimana a discapito di un continuo afflusso può rivelarsi molto pericolosa.

Legare i risultati aziendali sulla fortuna o la sfortuna di alcuni clienti, che possono perdere o vincere grande somme, metterebbe il casinò in una situazione molto rischiosa, sopratutto in quanto la casa da gioco non sarebbe in grado di ammortizzare tali vincite per la mancanza di una clientela di massa.

I dirigenti di SAVT credono che l’unica vera novità che è avvenuta nel corso del mese siano le nomine di Santino Giusti e di Massimo Canepa. Va ricordato che alla fine di luglio Dott. Massimo Canepa, un residente di Sanremo con vasta esperienza nella consulenza alberghiera, è stato nominato direttore del personale del casinò. Alcuni giorni dopo, è stato annunciato che Santino Giusti, che vanta un’esperienza di vent’anni nel settore alberghiero, è il nuovo direttore generale di Grand Hôtel Billia.

Secondo quanto si legge nella nota di Parrella e Albertinelli, la nomina dei due direttori è da una parte soddisfacente, visto che finalmente sono state assunte due figure necessarie e richieste da parte dei sindacati. Dall’altra parte, rimangono perplessi dalla scelta contrattuale – nei primi 60 giorni, i due dirigenti avranno un inquadramento non dipendente direttamente dalla società e solo dopo tale periodo la loro assunzione diventerà effettiva. Inoltre, questo lasso di tempo molto probabilmente sarà periodo di ‘studio’ e non di operatività, o diventare una perdita di tempo.

Pur conoscendo le difficoltà del momento, il direttivo SAVT/Casinò chiede che la società metta in atto al più presto possibile le azioni concrete per garantire la necessaria inversione di tendenza così decantata.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit