A luglio la spesa per poker e casinò online cresce del 25%

Ancora dal primo giorno del nuovo mese, i siti di notizie legate al settore del gioco d’azzardosi, quale AGIMEG e Agipronews sono affrettati di pubblicare i dati relativi all’andamento dei casinò e poker online a luglio e nel corso dei primi sette mesi del 2017. Sulla base di questi dati qui di seguito cercheremo di creare un quadro del mercato dell’iGaming italiano durante il periodo in esame.

Secondo quanto riferito da Agipronews, a luglio la spesa per poker e casinò online in Italia è stata pari a circa 55 milioni di euro, in crescita del 25% su base annua. Nel corso dei primi sette mesi del 2017 complessivamente il poker e il casinò online hanno generato una spesa di 403 milioni di euro, in aumento del 23% su base annua.

Casinò

A luglio, la spesa nel settore del casinò a luglio ha raggiunto circa 44,4 milioni di euro, in aumento del 28,7% rispetto allo stesso mese del 2016. Circa 313,3 milioni di euro è stata la spesa nel segmento del casino online durante i primi sette mesi del 2017, in crescita del 28% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Secondo le stime di AGIMEG, a luglio Lottomatica è riuscita a riconquistare la prima posizione tra gli operatori di casinò online, dopo che a giugno era stata detronizzata da PokerStars. La differenza tra le quote di mercato dei due operatori e solo il 0,7% e da segnare il fatto che le quote di entrambi è cresciuta rispetto al mese di giugno.

Nel corso del settimo mese del 2017 Lottomatica ha generato il 9,73% della spesa nel settore, mentre la quota di PokerStars ha raggiunto il 9,03%. Seguono Sisal con il 8,22% e Eurobet con il 5,95%. Nel top 10 è entrato StarCasinò con una quota di mercato del 3,57%. Qui di seguito il top 10 degli operatori e le rispettive quote di mercato.

1. Lottomatica – 9,73%
2. PokerStars – 9,03%
3. Sisal – 8,22%
4. Eurobet – 5,95%
5. William Hill –5,68%
6. 888Casino – 5,65%
7. bwin – 5,60%
8. SNAITECH –5,30%
9. StarCasinò – 3,57%
10. Greentube – 3,25%

Poker a torneo

A luglio il poker a torneo ha registrato una spesa di 5,9 milioni di euro, in incremento del 23% su base annua. Durante i primi sette mesi dell’anno nel segmento sono stati spesi circa 49 milioni di euro in crescita del 17,7% su base annua.

A luglio 2017 PokerStars consolida la sua prima posizione nel settore del poker a torneo. La poker room della picca rossa ha registrato una quota di mercato del 70,88%. Con una quota di circa il 5% seguono Sisal che ha generato il 5,4% della spesa del mercato, Lottomatica con il 5,1% e SNAITECH con il 4,7%. Secondo quanto riportato da AGIMEG in generale tutti gli operatori registrano una crescita su base mensile. Qui di seguito i migliori 10 operatori nel settore e le loro quote di mercato:

1. PokerStars – 70,88%
2. Sisal – 5,48%
3. Lottomatica – 5,20%
4. SNAITECH – 4,81%
5. Eurobet –3,17%
6. bwin – 1,31%
7. Betpoint – 0,92%
8. People’s – 0,88%
9. Betaland – 0,63%
10. Stanleybet – 0,52%

Poker cash

Il mese di luglio è stato segnato da una continua contrazione del poker cash che ha subito un calo della spesa del 1,9%, generando 5,1 milioni di euro. Anche nei primi sette mesi dell’anno il poker cash osserva una flessione del 5,1% della spesa che si è attestata a 40,9 milioni di euro.

Il leader del mercato dei cash games PokerStars ha registrato una quota di 45,53% della spesa. In secondo posto troviamo Lottomatica con il 6,45%. Segue Sisal che ha generato il 5,4% della spesa totale nel settore. SNAITECH ha conquistato il 4,7% del mercato. Qui di seguito il top 10 degli operatori che offrono il poker cash e le rispettive quote di mercato:

1. PokerStars – 45,53%
2. Lottomatica – 6,45%
3. Sisal – 5,42%
4. SNAITECH – 4,69%
5. bwin – 4,23%
6. People’s – 3,67%
7. Admiral Interactive – 3,09%
8. Eurobet – 2,94%
9. Stanleybet – 2,70%
10. Betaland – 2,68%

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit