Dott. Massimo Canepa è il nuovo direttore del personale di Saint Vincent Resort & Casino

Una settimana dopo che il Consiglio dei ministri ha approvato la normativa sul risanamento del Casinò di Saint Vincent, ci è pervenuta un’altra notizia della casa da gioco valdotstana. Venerdì, 28 luglio, è stato reso noto che dott. Massimo Canepa è stato nominato direttore del personale del casinò. La sua nomina si presenta come una nuova tappa che fa parte dell’implementazione del piano di ripresa del resort, approvato a maggio.

Il piano di ristrutturazione di ‘Casino de la Vallée S.p.A’ è stato elaborato sotto la cura dell’amministratore unico Giulio Di Matteo in collaborazione con Deloitte Financial Advisory. Il progetto prevede la ristorazione dell’equilibrio finanziario-econimico della società entro la fine del 2018 grazie a un programma di riduzione dei costi. Inoltre, il documento ha previsto la copertura di ruoli e figure nell’organizzazione aziendale.

La scelta del nuovo dirigente è stata ponderata dalla Commissione di Selezione. Sono state valutate le caratteristiche professionali e personali di Dottor Canepa, considerando l’importanza di questa figura e funzione.

La settimana scorsa, l’assemblea dei soci della casa da gioco valdostana ha approvato il bilancio 2016. La società chiude l’anno con una perdita di 46,59 milioni di euro. Da una parte, il risultato è dovuto alla cattiva performance del casinò, e all’appostazione negativa straordinaria relativa alle imposte a credito di 28 milioni di euro che sono state azzerate.

Va precisato che il bilancio 2016 non è legato all’attuale gestione della società. A marzo è stato eletto il nuovo amministratore unico di Saint-Vincent Resort & Casinò – Giulio Di Matteo, che tra l’altro, in aprile è stato nominato Presidente di Federgioco. Signor Di Matteo ha avuto il compito principale presentare il piano di ristrutturazione entro 10 maggio 2017 e ha dovuto affrontare diversi problemi del casinò, tra cui il deficit in bilancio e la situazione con 264 dipendenti che hanno potuto perdere il lavoro. Il piano presentato dall’amministratore ha proposto la riduzione dei costi, escludendo i licenziamenti.

All’inizio di luglio, i lavoratori della casa da gioco hanno votato a un referendum, approvando la riduzione dei propri stipendi quale un’alternativa al licenziamento collettivo.

Albert Chatrian, l’assessore regionale alle Società partecipate, ha commentato che il 2016 è stato brutto, ma conoscevano i risultato già da febbraio. Secondo signor Chatrian, il bilancio è omnicompensivo e contiene tutte le imposte anticipati che erano state abbattute negli ultimi anni.

L’assessore regionale ha aggiunto che è un diritto della società beneficiare dalle relative prestazioni fiscali se le condizioni oggettive per l’applicazione si materializzano. Signor Chatrian ha detto che all’assemblea ha discusso le misure per riempire le sale, partendo dalla crescita degli introiti del 4,85% nel secondo trimestre del 2017. SI tratta di una tendenza che si è confermata a luglio.

Per quanto riguarda la gestione della nuova Governance, Chatrian ha detto che hanno parlato della riorganizzazione e che a breve sarebbero stati nominati il direttore del personale e il general manger di Grand Hôtel Billia. Secondo le ultime informazioni, Giulio Di Matteo incontrerà dott. Massimo Canepa domani, 1° agosto, per firmare l’accordo e mettersi al lavoro con effetto immediato. Nella stessa data, sarà annunciato il nome del nuovo direttore d Billia.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit