Le scommesse sportive in agenzia toccano 1,97 miliardi di euro nei primi cinque mesi dell’anno

L’Agenzia delle Dogane e Monopoli ha aggiornato i dati nel suo report relativo alla raccolta dalle scommesse ippiche, sportive e virtuali effettuate in agenzia. Nelle tabelle sono incluse diverse informazioni, tra cui la raccolta, le vincite, il numero diritti vendita e la base imponibile media delle province italiane. Il periodo esaminato è compreso tra 1° gennaio 2017 e 31 maggio 2017.

Scommesse sportive

Dopo l’elaborazione dei dati riportati da ADM, risulta che la raccolta dal segmento delle scommesse sportive retail abbia raggiunto 1,97 miliardi di euro nei primi cinque mesi dell’anno. In confronto, la raccolta in questo settore è stata pari a 1,6 miliardi di euro dall inizio dell’anno al 31 maggio 2017. Di qui, le scommesse sportive effettuate in agenzia a maggio hanno toccato 370 milioni di euro.

La provincia di Napoli ha generato la maggior parte della raccolta per un altro mese consecutivo, registrando 324,35 milioni di euro. Di questi, 288,21 milioni di euro sono stati tornati in forma di vincite e la spesa effettiva dei giocatori è stata pari a 36,14 milioni di euro. Le giocate sono state effettuate in 1.252 punti di vendita.

Segue Roma con una raccolta di 179,92 milioni di euro e 806 centri scommesse. Le vincite nella provincia sono state pari a 161,18 milioni di euro. La base imponibile ha ammontato a 18,74 milioni. In terza piazza è Milano dove le giocate hanno raggiunto 98,36 milioni di euro e il payout – 85,94 milioni. La spesa effettiva dei giocatori nella provincia ha toccato12,42 milioni di euro.

Scommesse ippiche

La raccolta dalle scommesse ippiche durante il periodo in esame è stata pari a 29,5 milioni di euro. Nei primi quattro mesi dell’anno questa cifra ha raggiunto 23,8 milioni. In altre parole, nel mese di maggio il settore ha registrato una base imponibile di 5,7 milioni di euro.

Milano consolida la sua prima posizione nel segmento con una raccolta di 6,19 milioni di euro, generati in 108 punti di vendita nei primi 5 mesi dell’anno. La base imponibile media nella provincia è stata pari a 57.274,34€. Nella provincia di Napoli sono stati giocati 5,23 milioni di euro in 282 centri scommesse. La raccolta media ha ammontato a 18.545,46€. Segue Roma con una raccolta di 4,87 milioni di euro e 183 agenzie. In media sono stati puntati 26.620,43€.

Scommesse virtuali

Il mercato delle scommesse virtuali è cresciuto da 496 milioni di euro nei primi quattro mesi dell’anno a 616 milioni di euro durante il periodo in esame. Nel mese di maggio la raccolta del segmento è quindi stata pari a 120 milioni di euro.

Come nel segmento delle scommesse sportive, Napoli è leader anche nel settore delle scommesse virtuali con una raccolta di 97,1 milioni di euro. Le vincite degli scommettitori hanno raggiunto 81,35 milioni e la spesa effettiva è stata pari a 15,75 milioni di euro. Le puntate sono state effettuate in 1.143 agenzie. Poco più di 43,82 milioni di euro stono stati generati in 631 punti di vendita nella provincia di Roma, dove le vincite sono state pari a 36,8 milioni e la base imponibile ha toccato 7,02 milioni di euro. Milano invece con i suoi 378 diritti vendita ha registrato una raccolta di 33,3 milioni di euro, di cui 27,98 sono state le vincite. La spesa degli scommettitori è stata pari a 5,32 milioni di euro.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit