Dario Sammartino vola al Day 2 del WSOP $10.000 Heads Up No-Limit Hold’em Championship

Dopo aver incassato più di 1,6 milioni di dollari al $111.111 High Roller for One Drop, il nostro connazionale Dario Sammartino si è qualificato per il Day 2 dell’Event #15: $10.000 Heads Up No-Limit Hold’em Championship. Il numero due nell’All Time Money List Italia è uno dei 32 superstiti che si contenderanno la prima moneta di 336.656$.

Il Day 1 del torneo in formato heads-up ha attirato un field iniziale composto da 129 entries, che pagando il buy-in di 10.000$ hanno generato il montepremi complessivo di più di 1,2 milioni di dollari. Come menzionato sopra, dopo i primi due turni di gioco sono rimasti 32 players left che lotteranno per il bracialetto d’oro al Day 2.

Al torneo hanno preso parte alcuni dei maggiori poker pro del mondo, tra cui Daniel Negreanu, Scott Seiver, Paul Volpe, il vincitore dell’One Drop Doug Polk e il suo runner-up Bertrand Grospellier, Justin Bonomo, Dominik Nitsche, così come il campione dell’anno scorso Alan Percal. Purtroppo, loro nono sono stati in grado di ottenere un pass per il Day 2 del torneo.

Invece, il nostro connazionale Dario Sammartino continua la sua strada verso la vittoria, insieme ad altri nomi noti, tra cui Jason Mercier, Dan Smith, Joe Cada, Erik Seidel, Charlie Carrel, solo per citarne alcuni. Dario affronterà il giocatore degli Stati Uniti Chou Chou. Risulta che l’azzurro sia il giocaore con maggiore esperienza, visto che lo statunitense vanta 8 incassi live nella sua carriera, rispetto ai 86 di Sammartino.

Il gioco riparte oggi alle 15:00 ora locale. I due turni finali del torneo sono previsti per venerdì quando sarà reso noto il nome del campione.

Intanto, i nostri connazionali Walter Treccarichi e Max Pescatori si sono qualificati al Day 2 dell’Event #14: $1.500 H.O.R.S.E. Il torneo ha fatto registrarsi 736 entries che hanno creato un prize pool di 993.600$. Alla fine della prima giornata sono rimasti 168 players left. I superstiti sono saranno guidati alla prossima fase dell’evento da Adam Dickson, che ha imbustato 180.300 gettoni. Lo seguono il giocatore britannico Richard Ashby con 93.300 chips e il player dalla Costa d’Avorio Chawki Fawaz (92.500).

Nonostante la presenza di giocatori stranieri nel top 3, come il resto dei tornei delle WSOP, anche il $1.500 H.O.R.S.E è stato dominato da giocatori statunitensi. Tuttavia, alla prossima fase del torneo vedremo anche due giocatori italiani. Walter Treccarichi è arrivato in 38esima posizione nel chipcount con uno stack di 45.500 chips, mentre il Pirata italiano Max Pescatori si è qualificato in 115esima posizione con 19.800 pezzi.

Gli azzurri incontreranno alcuni volti noti al Day 2, quale Daniel Negreanu (43.000), John Monnette (62.500), Brandon Shack-Harris (50.800) e Randy Ohel (56.600). Qui di segguito il top 10 del chipcount:

1. Adam Dickson –180.300
2. Richard Ashby – 93.300
3. Chawki Fawaz – 92.500
4. Helen Ellis – 92.400
5. Pete Linton – 89.800
6. Karim Bevans – 81.500
7. Daniel Weinman – 81.300
8. Hasan Kural – 73.600
9. Todd Dakake – 71.600
10. Jeffrey Weiner – 71.300

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit