Dario Sammartino sale sul terzo gradino del podio al $111.111 No-Limit Hold’em High Roller for One Drop

Lunedì sera si è concluso uno dei più prestigiosi tornei nell’ambito della 48esima edizione delle WSOP. Il poker pro statunitense Doug Polk ha aggiunto alla sua collezione un altro briaccialetto d’oro delle serie dopo aver trionfato al $111.111 No-Limit Hold’em High Roller for One Drop. Per arrivare alla vittoria, il giocatore ha eliminato il nostro connazionale Dario Sammartino in terza posizione e ha sconfitto Bertrand Grospellier nell’heads-up finale.

Polk è emerso vincitore dopo aver battuto un field composto da 130 entries che si sono contesi la prima moneta di più di 3,6 milioni di dollari. Al torneo hanno preso parte alcuni dei più famosi volti sulla scena del poker internazionale, quale il vincitore di 14 briaccialetti d’oro Phil Hellmuth, il numero 3 e 5 nell’All Time Money List Antonio Esfandiari e Scott Seiver. I suddetti players sono arrivati alla zona ITM, ma sono comunque rimasti fuori dal tavolo finale.

In effetti, ai premi sono arrivati 23 giocatori che hanno ottenuto una parte del prize pool di 13.722.150$, tra cui il vincitore del Main Event delle WSOP nel 2014 Martin Jacobso, il high roller tedesco Rainer Kempe, il canadese Haralabos Voulgaris e altri.

Ieri è partito il Final Table del torneo che ha visto 9 superstiti schierarsi per contendersi il primo premio e il braccialetto d’oro. I finalisti sono stati guidati da Bertrand ‘ElkY’ Grospellier. Il francese aveva chiuso il Day 3 con 16.825.000, lasciando i suoi concorrenti Martin Jacobson (8.890.000) e Dario Sammartino (7.975.000) a grande distanza. Il poker pro francese ha mantenuto la sua leadership nel corso della giornata, tuttavia non è riuscito a resistere ai colpi del futuro vincitore nell-heads-up finale.

All’inizio del gioco, Doug Polk aveva 6.090.000 gettoni ed è riuscito a prendere il slancio nel corso della giornata. Il giocatore ha eliminato Voulgaris in quarta posizione e poi ha colpito Sammartino. L’azzurro è stato eliminato nella mano #135, quando ha rilanciato 3.800.000 dal bottone con [Qf][5f]. Polk che teneva [Kc][10c] ha chiamato dal big blind. Il board è uscito [4c][2f][2q][3p][10f] a favore del giocatore statunitense e Dario ha dovuto lasciare il torneo.

Il nostro connazionale ha incassato la terza moneta di 1.608.295$. Così il suo bankroll di vincite live attuale ammonta già a 6.384.649$, il che lo avvicina sempre di più al numero uno nell’All Time Money List Italia Mustapha Kanit. Risulta che il 2017 sarà la migliore nella carriera di Sammartino, in quanto dall’inizio dell’anno il giocatore ha incassato più di 2,6 milioni di dollari in tornei dal vivo.

Avendo aumentato il proprio chipcount con le ultime due eliminazioni, Doug Polk è arrivato al duello finale con 38.000.000 chips, contro Bertrand Grospellier che ne teneva 27.150.000. Il torneo si è concluso nella mano #142 quando il giocatore statunitense è andato all-in dal bottone con [Qp][5f] e il suo opponente francese ha chiamato all-in dal big blind con [Ac][8c]. Il flop [Qc][10f][6q] ha assicurato la lead di Polk con una coppia di regine e il turn [5q] gli ha garantito una doppia coppia. Il river [7c] non ha aiutato il poker pro francese, che ha dovuto lasciare il torneo in seconda posizione per 2.278.657$. Il vincitore, invece, ha portato a casa la prima moneta di 3.686.865$.

Qui di seguito i risultati del tavolo finale:

1. Doug Polk – 3.686.865$
2. Bertrand Grospellier – 2.278.657$
3. Dario Sammartino – 1.608.295$
4. Haralabos Voulgaris – 1.158.883$
5. Chris Moore – 852.885$
6. Martin Jacobson – 641.382$
7. Rainer Kempe – 493.089$
8. Andrew Robl – 387.732$
9. Mike Kamran – 312.006$

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit