Dario Sammartino arriva al tavolo finale del $111.111 No-Limit Hold’em High Roller for One Drop

Il nostro connazionale Dario Sammartino è uno dei finalisti che prenderanno parte al final table dell’Evento #6 delle WSOP – $111.111 No-Limit Hold’em High Roller for One Drop. Ciò è stato resono noto solo poche ore fa con la chiusura del Day 3 del torneo. Inoltre, il poker pro francese Bertrand ‘ElkY’ Grospellier è arrivato al commando dei superstiti con uno stack di 16.825.000 gettoni, pari a 105 big blinds.

Il torneo che è partito venerdì, 2 giugno, ha fatto registrare 130 entries che hanno pagato il buy-in di 111.111$. Il montepremi ha raggiunto 13.722.150$. Poco più di mezzo milioni di dollari di questo prize pool saranno donati all’associazione ONE DROP, con la quale WSOP collabora da tempo. I fondi saranno destinati per risolvere il problema idrico nei paesi in via di sviluppo.

Il Day 1 ha attirato 119 di queste iscrizioni e dopo 8 livelli di gioco sono rimasti 79 giocatori. Martin Jacobson, che è noto per aver incassato 10 milioni di dollari come vincitore del Main Event della 45esima edizione delle serie, è stato il chip leader della giornata con uno stack di 1.677.000 chips. Lo hanno seguito Charlie Carrel (1.624.000) e Doug Polk (1.522.000). Il nostro numero uno Mustapha Kanit ha staccato un pass per il Day 2 con 661.000 gettoni.

Al termine del Day 2, quando il buy-in era di 1 milione di dollari, il field si è ridotto a 23 players, guidati da Bertrand Grospellier che ha imbustato 7.040.000. A quasi 1 milione di chips di distanza, Dario Sammartino ha chiuso la seconda giornata con 6.080.000 gettoni, seguito da Scott Seiver (4.920.000). Tra i nomi degli superstiti abbiamo visto giocatori di alto livello quale Dan Colman (4.100.000), Phil Hellmuth (2.870.000) e Antonio Esfandiari (2.105.000). Purtroppo Mustapha Kanit è stato eliminato dopo il 12° livello ed è rimasto fuori dal Day 3 e della zona dei premi.

Questa mattina alle ore piccole ora italiana si è concluso il Day 3 dell’evento. Dopo 4 livelli di gioco sono rimasti 9 superstiti che si contenderanno la prima moneta da più di 3,6 milioni di dollari, oltre al braccialetto d’oro delle WSOP. Dan Shak è stato il bubble man, chiudendo in 21 posizione. Più tardi anche Colman e Esfandiari hanno lasciato il torneo, rispettivamente in 16ª e 11ª piazza. Il poker pro statunitense Phil Hellmuth è stao il bubble-man del tavolo finale non ufficiale a nove e ha chiuso la giornata arrivando 10°.

Come menzionato sopra, Bertrand ‘ElkY’ Grospellier guiderà i superstiti al Final Table, che prenderà il via oggi alle 14:00 ora locale. Martin Jacobson è secondo in chips con il suo stack di 8.890.000 gettoni e il nostro Dario Sammartino è terzo nel chipcount con 7.975.000 pezzi.

Qui di seguito i nove finalisti e i loro stack rispettivi:

1. Bertrand Grospellier – 16.825.000
2. Martin Jacobson – 8.890.000
3. Dario Sammartino – 7.975.000
4. Chris Moore – 7.600.000
5. Andrew Robl – 6.670.000
6. Doug Polk – 6.090.000
7. Rainer Kempe – 5.760.000
8. Michael Kamran – 3.470.000
9. Haralabos Voulgaris – 2.865.000

Dario Sammartino è l’attuale numero due nell’All Time Money List Italia con un bankroll di 4,77 milioni di dollari di vincite in tornei dal vivo. Il giocatore ha avuto un ottimo inizio dell’anno e ha guadagnato quasi 1 milione di dollari nel 2017 finora. Dario incasserà l’importo minimo di 312.006$ che spettano al giocatore che chiuderà il torneo in nona posizione. Se vince il torneo invece, si aggiudicherà il primo premio di 3.686.865$ e si avvicinerà a Mustapha Kanit che vanta più di 9,17 milioni di euro di vincite live.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit