Quale sarebbe il riscontro dopo l’introduzione del nuovo programma di ricompensa di Pokerstars?

I programmi di fidelizzazione sono uno strumento di marketing utile per il mantenimento della propria clientela, creando un livello di soddisfazione dei clienti più elevato. Questo approccio può essere applicato in numerosissimi business, compreso quello del poker online. Da anni, molti degli operatori usano diversi programmi di ricompensa per i propri clienti di gioco, sopratutto in vista della concorrenza e del calo delle attività dei giocatori nel settore.

Il colosso del poker online PokerStars ha di recente annunciato l’imminente introduzione del suo nuovo sistema di ricompensa. All’inizio di aprile il direttore delle innovazioni e delle attività della poker room, Séverin Rasset, ha detto in una dichiarazione che la società creerà il migliore tale sistema nel settore.

Secondo il dirigente lo StarCoin diventerà una specie di valuta comune per il poker, il casinò e lo sportsbook, quindi il modello di rakeback mensile del poker sarà sostituito con un nuovo che promuove gli altri business dell’operatore. Il nuovo sistema non fisserà obiettivi mensili e i giocatori saranno premiati più frequentemente all’interno di una sola sessione.

Ancora nel mese di settembre 2016 PokerStars ha annunciato che ci sarebbero state modifiche nel suo VIP Club e nel modo in cui sarebbero stati premiati i giocatori. Allora non è stato precisato quando esattamente sarebbe successo il cambiamento. È stato confermato però che dal 1 gennaio 2017 lo status annuale Supernova sarebbe diventato mensile fino all’introduzione del nuovo programma.

Tutto ciò è successo un anno dopo che la poker room ha rimosso i livelli SuperNova Elite e ha ridotto significatamene i premi dei giocatori. C’è stata un’ondata di scontento poiché i membri del VIP Club di PokerStars non sono stati informati in tempo della modifica e non hanno avuto abbastanza tempo per adattarsi al nuovo programma. Anzi, alcuni dei membri del Team Pro hanno parlato contro le modifiche e Isaac Haxton è stato uno dei players che hanno lasciato la squadra della poker room.

Nonostante le buone intenzioni dell’operatore di promuovere le sue attività di casinò e scommesse sportive in tentativo di affrontare la tendenza negativa nel settore del poker online negli ultimi anni, non significa che i giocatori necessariamente risponderanno positivamente a un tale incentivo.

Da non trascurare il fatto che il nuovo sistema premierà i giocatori di poker sulla base dei volumi di gioco, la frequenza e le puntate, così come dei depositi netti e non delle giocate effettuate nell’arco di un mese. C’è una notevole percentuale di players i cui premi saranno ridotti drasticamente dopo l’introduzione del nuovo programma VIP. In effetti, alcuni potrebbero perdere l’85% dei suoi premi, rispetto al vecchio sistema.

Nella dichiarazione di aprile, è stato specificato che il programma sarà lanciato prima in Danimarca verso la fine di maggio e altri paesi si uniranno nel corso dell’estate, tra cui anche l’Italia.

Coincidenza o meno, all’inizio di maggio un altro principale operatore di gioco d’azzardo in Italia Lottomatica ha annunciato il lancio del nuovo programma fedeltà con le prime modifiche migliorative del sistema. In base alla rake, i giocatori generano i cosiddetti Punti Status con cui salgono i livelli e i Punti Bonus con cui si possono richiedere i premi.

I punti status e bonus vengono generati in base alla media dei punti accumulati nel corso degli ultimi 7, 30 o 100 giorni. In aggiunta, 1 Punto Status equivale a ogni 0,01€ di rake generato sui cash games. 1,5 Punti Status vengono ottenuti per ogni centesimo di rake maturato sui tornei MTT e Sit’n’Go. Per sbloccare un bonus di 1€ il giocatore deve accumulare 5.000 punti.

In conclusione, la comunità del poker online resta in attesa del lancio del nuovo programma di PokerStars. Non è ancora chiaro quale sarà il riscontro dei giocatori sulla piattaforma .com o su quella .it, ma tenendo conto delle reazioni dopo le modifiche precedenti e del fatto che la maggior parte dei giocatori può perdere una parte solida dei propri premi, molto probabilmente ci saranno nuove ondate di insoddisfazione.

D’altra parte, con il nuovo programma l’operatore ovviamente spera di attirare nuovi clienti per le altre sue attività e di aumentare i propri ricavi senza dipendere tanto dal poker. Lo scorso anno il proprietario di PokerStars Amaya Inc. ha registrato una crescita del 10,1% del segmento del casinò e delle scommesse sportive, che hanno rappresentato il 22,8% del totale delle entrate dell’azienda e nel primo trimestre del 2017 questa percentuale ha raggiunto il 27,3%.

È interessante vedere anche come risponderà la concorrenza al nuovo sistema VIP, visto che i programmi di fedeltà di altri operatori del settore come William Hill e Sisal, che pure tendono a fornire un’offerta diversificata ai propri clienti, offrono un sistema di ricompensa basato sul rake.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit