UK Gambling Commission esamina la licenza di una controllata di 888 Holdings

La UK Gambling Commission ha avviato un riesame di una controllata dell’operatore di gioco d’azzardo online con sede in Gibilterra 888 Holdings.

Le informazioni sulla questione sono ancora molto scarse, ma sembra che la licenza della controllata non nominata sarà esaminata in relazione alla fornitura di servizi di gioco online ai suoi clienti britannici. È stata sparsa l’informazione che il regolatore del gioco d’azzardo del paese presterà particolare attenzione agli strumenti utilizzati dal concessionario per garantire che i servizi siano forniti in modo socialmente responsabile.

È stato reso noto che anche l’auto-esclusione come uno strumento offerto in diverse piattaforme operative sarà incluso nell’indagine della UKGC. 888 è rimasta a denti stretti su quale delle sue controllate è apparsa sul radar del regolatore, ma ha sottolineato che sarà pienamente cooperativa durante tutto il riesame.

Se vengono constatate violazioni dei termini di licenza, 888 può diventare il prossimo principale operatore ad essere rimproverato dalla commissione. All’inizio di questo mese, l’autorità di regolamentazione ha dato una multa di 300.000£ alla società di gioco d’azzardo BGO Entertainment Ltd. L’operatore basato ad Alderney è stato multato per aver pubblicato ingannevoli pubblicità sul suo sito web. È stato reso noto anche che molti dei suoi affiliati hanno presentato contenuti troppo fuorvianti.

Lo scorso settembre BGO è stata informata dalla UKGC che la sua concessione sarebbe stata riesaminata. Le scoperte della commissione hanno mostrato che il sito web dell’operatore presentava nove annunci fuorvianti nel periodo compreso tra il 17 luglio 2015 e il 21 luglio 2016. Prima dell’indagine, BGO era stata avvertita di ripulire il suo contenuto di marketing da elementi che avrebbero potuto confondere i giocatori in qualsiasi modo, ma apparentemente non è riuscita a farlo.

Il fatto che un principale operatore come l’888 è in fase di riesame non appena l’annuncio della multa del BGO può essere un’indicazione che la commissione abbia intrapreso una violenta repressione contro le associazioni di gioco d’azzardo che non rispettano i termini delle proprie licenze.

Il mercato del gioco d’azzardo britannico è attualmente tra i più grandi, se non il più grande mercato regolamentato. L’anno scorso la UKGC ha riferito che 13,6 miliardi di sterline sono stati generati in ricavi lordi da gioco (gross gambling yield) nel periodo compreso tra aprile 2015 e marzo 2016. Il GGY dalle attività di gioco e scommesse a distanza ha raggiunto i 4,5 miliardi di sterline, diventando così il settore più grande del paese.

Dalla sua istituzione più di un decennio fa, la Gambling Commission è stata incaricata di regolare l’industria locale. Garantire la fornitura di servizi di gioco socialmente responsabili è stato tra gli obiettivi principali del regolatore. E ha lavorato a stretto contatto con altre autorità per coprire diversi aspetti della responsabilità sociale. Il regolatore pubblicitario britannico – Advertising Standards Authority – è stato tra i vecchi partner della UKGC nella lotta contro le violazioni delle concessioni. L’ASA ha partecipato attentamente al riesame della commissione dell’attività pubblicitaria della BGO.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit