Ivey League smette di caricare contenuti di formazione

Ivey League, il sito di formazione di poker fondato da Phil Ivey, ha annunciato poche ore fa, che non caricherà più contenuti video di formazione a partire da 1° maggio. Lo ‘stato attuale del poker online’ è stato indicato come il motivo per la decisione, anche se non è stata data un’ulteriore spiegazione su cosa significa lo stato attuale del poker online.

Gli esistenti contenuti video su Ivey League rimarranno accessibili fino a quando gli abbonati annuali vengono rimborsati. Tutti coloro che hanno pagato un abbonamento mensile saranno in grado di cancellarlo in qualsiasi momento, secondo quanto si legge sul sito di formazione di poker.

Ivey League è stato lanciato all’inizio del 2014, e il poker pro e imprenditore Phil Ivey è stato la mente dietro il progetto. Nel 2013 si è diffusa la notizia che Ivey aveva acquistato il sito di poker Leggo Poker con l’obiettivo di trasformarlo in un sito di formazione.

Numerosi video di formazione sono stati caricati su Ivey League negli ultimi tre anni, che contenevano questioni pratiche sul poker, così come informazioni su come si possa migliorare lo stile e la compostezza di gioco mentre al tavolo da poker. I contenuti hanno trattato diversi giochi di poker, tra cui le varianti più diffuse come No-Limit Hold’em e Pot-Limit Omaha, nonché i formati dei mixed games.

Diversi coaches dal mondo del poker hanno dato istruzioni ai novellini e ai giocatori più esperti desiderosi di migliorare le proprie abilità. A parte Ivey stesso, i professionisti del poker come Patrik Antonius, Andrew Lichtenberger e Mike Leah sono stati anche tra i numerosi coaches ad aver caricato contenuti di formazione sul sito Ivey League.

Lo stato attuale del poker online?

Si deve ammettere che ‘lo stato attuale del poker online’ è una formulazione piuttosto strana. Per essere più precisi, siamo curiosi di sapere che cosa significa questa particolare dicitura.

Il poker online ha esploso nel 2003, quando il contabile della Georgia Chris Moneymaker ha vinto il $10.000 Main Event delle WSOP dopo essersi qualificato per il più importante evento di No-Limit Hold’em al mondo attraverso un torneo satellite da 86$ giocato su PokerStars. Moneymaker è stato il primo giocatore mai a farlo e il suo interesse ha destato un interesse nel poker online senza precedenti.

Tuttavia, si può dire che ora, 14 anni dopo, il gioco non ha subito alcuna modifica fondamentale. Non è che ha perso completamente il suo fascino – la comunità del poker online è forte, e condivide l’enorme amore per il gioco – ma in generale ci sono altre forme di gioco che sono molto più popolari oggi.

Detto questo, il poker online probabilmente ha bisogno di una cosa grande e nuova che replicherà o addirittura supererà l’effetto di fioritura che ha portato il trionfo di Moneymaker.

La regolamentazione e soprattutto la regolamentazione eccessiva, possono essere indicate come una ragione per lo stato del gioco. Ci sono giurisdizioni in tutto il mondo dove le normative troppo severe danneggiano la popolarità del poker e quindi, hanno un impatto negativo sulla sua redditività. E come riferito recentemente ci sono paesi, come Australia, dove è praticamente impossibile per i giocatori locali di giocare nell’ambiente regolamentato.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit