La Svezia regolamenta il mercato del gioco online nei primi mesi del 2019

A seguito di notizie diffuse dai media all’inizio di questa settimana, oggi sono stati pubblicati i risultati di un’indagine di un anno e mezzo sul settore del gioco svedese.

Commissionata dal governo svedese e condotta da Lotteriinspektionen Direttore Generale Håkan Hallstedt, la revisione suggerisce che il paese elimini il monopolio attuale di Svenska Spel sul gioco d’azzardo online e che lo sostituisca con un sistema di licenze più liberale.

Gli interessati operatori internazionali saranno così in grado di richiedere le licenze e se soddisfaranno determinate esigenze, ottenere tali licenze da parte dell’autorità di gioco locale.

I media svedesi hanno riferito che la revisione dell’industria di gioco ha suggerito che fosse imposta una tassa del 18% sui ricavi lordi sulle società che optano per i mercati regolamentati del paese. La proposta aliquota fiscale è un po’ superiore a quella del 15% sulle entrate lorde dal gioco che il Regno Unito raccoglie dagli operatori, ma è inferiore all’aliquota fiscale del 20% della Danimarca. Detto questo, l’aliquota fiscale svedese può essere considerata ragionevole.

Quando il nuovo quadro normativo viene introdotto e implementato, tutte le attività di iGaming senza licenze, fornite all’interno dei confini del Paese, saranno considerate illecite e verranno pesantemente sanzionate.

Parlando delle loro conclusioni e delle proposte, il signor Hallstedt ha detto che il nuovo quadro normativo comprenderà tutti i tipi di servizi di gioco d’azzardo comprese le attività di casinò terrestri, le lotterie, le scommesse sportive, l’iGaming e le attività dei casinò sulle navi da crociera.

Si ritiene che il nuovo regime normativo entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2019. Secondo le previsioni iniziali, il 90% di tutti i giocatori online svedesi preferirà l’ambiente del gioco d’azzardo regolamentato ai siti non regolamentati e spesso pericolosi.

Le prime reazioni alle nuove proposte di regolamentazione

Il principale operatore di gioco d’azzardo online Kindred Group è stato tra i primi a reagire alle raccomandazioni della riesame del gioco d’azzardo. La società gestisce il marchio di gioco e di scommesse sportive online Unibet, tra molti altri.

In un comunicato stampa di oggi, il gruppo di gioco ha detto che accoglie con favore la proposta di un nuovo regime normativo in Svezia e che i legislatori non dovrebbero esitare a introdurre il nuovo sistema di licenze nel più breve tempo possibile e che eventuali ritardi potrebbero “mettere in pericolo l’intera riforma”. Il marchio Unibet è attualmente uno dei più grandi nomi sul panorama non regolamentato svedese. La disposizione positiva dell’operatore verso le proposte di oggi deve essere una chiara indicazione che richiederà una licenza dalle autorità di regolamentazione locali quando arriva il momento giusto.

Nonostante sia con sede centrale a Malta, Kindred Group è una delle molte principali società di gioco d’azzardo, le cui origini potrebbero essere fatte risalite a Svezia e ai Paesi Nordici in generale. C’è una crescente domanda di iGaming nella regione e, di conseguenza, un sempre più operatori si sono focalizzati sull’offerta di servizi ai giocatori locali.

A prima vista le nuove proposte di regolamentazione sembrano abbastanza ragionevoli e probabilmente non spaventeranno le società di gioco dalla Svezia, quando e se entreranno in vigore.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit