La ricerca di un nuovo CEO di William Hill arriva alla sua fine

Il principale bookameker britannico William Hill promuoverà il suo CEO ad interim Philip Bowcock a amministratore delegato permanente, ha riferito in data odierna il Financial Times. Signor Bowcock ha assunto la carica di CEO ad interim l’estate scorsa dopo che l’ex dirigente della società – James Henderson – è stato costretto alle dimissioni in seguito alla pubblicazione di un profit warning nel marzo del 2016.

Signor Bowcock si è unito all’operatore di gioco d’azzardo alla fine del 2015, come suo Chief Financial Officer. Prima di questo, aveva servito come CFO dell’operatore cinematografico Cineworld Group Plc e ha assunto diversi ruoli finanziari a Luminar Group Holdings PLC, Tesco PLC, e Hilton Group plc, tra molti altri.

Secondo il Financial Times, William Hill dovrebbe annunciare la nomina del signor Bowcock come CEO permanente venerdì, quando la società riporterà i risultati per l’intero esercizio 2016.

È un periodo un po’ tumultuoso per William Hill in quanto la società sta cercando di migliorare la propria redditività dopo il profit warning dello scorso anno. La scorsa primavera l’operatore ha informato gli azionisti e i media che ha dovuto abbassare le sue aspettative di profitto iniziali per l’intero esercizio a causa degli scarsi risultati di Cheltenham e della poco efficiente divisione digitale.

Nel mese di luglio, la società ha annunciato che il suo CEO, James Henderson, avrebbe lasciato il suo ruolo dopo due anni al timone e più di tre decenni presso William Hill. L’operatore è da allora in ricerca di un amministratore delegato permanente, mentre signor Bowcock assume l’incarico di Interim Chief Executive. Si è sparsa la voce che il CEO di GVC Holdings Kenneth Alexander sia stato tra le persone proposte dal Consiglio di William Hill per il posto vacante di William Hill.

A quanto pare, il bookmaker, uno dei più grandi del Regno Unito e del Mondo, ha optato invece per una mossa interna. La nomina del signor Bowcock probabilmente si presenta come una sorpresa per molti, soprattutto a causa della sua mancanza di una significativa esperienza nel settore del gioco d’azzardo, in particolare se confrontato con un veterano del settore come il signor Henderson. Tuttavia, è ancora da vedere se il nuovo CEO della società riuscirà a porre rimedio ai danni.

È stato recentemente riferito che il più grande azionista di William Hill – il fondo di investimento Parvus Asset Management – è disposto a sostenere la vendita dell’operatore a un’impresa di gioco d’azzardo online. Il nome del bookmaker britannico è stato coinvolto in due accordi di fusione e acquisizione lo scorso anno ma entrambi non sono stati realizzati.

Il fallimento della possibile fusione tra William Hill e Amaya è stato attribuito soprattutto a Parvus e alla pressione che ha esercitato sul Consiglio dell’operatore, sostenendo che un accordo con il gruppo di gioco canadese, proprietario della poker room PokerStars, non sarebbe stato nel migliore interesse per la società britannica e per i suoi azionisti.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit