GVC Holdings prevede le entrate nette di 894 milioni di euro per il 2016

Il gruppo multinazionale di scommesse sportive e di gioco d’azzardo GVC Holdings PLC, proprietario dei marchi bwin e GiocoDigitale, ha pubblicato un aggiornamento sul trading e sul rifinanziamento prima della pubblicazione dei suoi risultati annuali. Sono stati riportati i risultati pro forma del gruppo per il quarto semestre e per l’esercizio chiuso in data 31 dicembre 2016.

Secondo quanto riferito, nel 2016 le entrate nette del gruppo sono state pari a 894 milioni di euro, in aumento del 9% rispetto ai 822 milioni di euro registrati nel 2015 e del 12% in valuta costante. In aggiunta, la società prevede un Clean EBITDA pro forma approssimativo di 140 milioni di euro, ossia al limite superiore delle aspettative del mercato.

Per quanto riguarda i risultati del gruppo per il quarto trimestre dell’anno, chiuso in data 31 dicembre 2016, la raccolta giornaliera dalle scommesse sportive durante il periodo in esame è stata pari a 12,799 milioni di euro, in aumento del 3% su base annua. Le entrate nette del segmento sono stati pari a 904 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto allo stesso periodo del 2015 e i ricavi netti dal gioco e dalle altre attività del gruppo hanno ammontato a 1,610 milioni di euro, con un miglioramento del 9% rispetto al quarto trimestre dell’anno scorso. Le entrate nette del gruppo hanno totalizzato 2,514 milioni di euro al giorno, in crescita del 7% su base annua.

In confronto, nel primo trimestre sono state registrate le entrate nette di 2,370 milioni, nel secondo – 2,485 milioni e nel terzo 2,407 milioni di euro. Infatti, come si può vedere da questi dati, gli ultimi tre mesi del 2016 sono stati il periodo più forte per il gruppo nel corso dell’anno. La società ha attribuito l’ottima performance ai risultati sportivi nel Regno Unito nelle ultime settimane del periodo così come alla diversità internazionale delle sue attività e alla sua offerta di scommesse sportive e altre soluzioni di gioco.

Come si legge nell’aggiornamento sul rifinanziamento, GVC Holdings ha rimborsato integralmente il prestito di 385 milioni, noto come il ‘Cerberus loan’ attraverso i mezzi di tesoreria e un prelievo di 250 milioni di euro da Nomura International plc. In questo modo la società mira a ridurre le spese per interessi.

L’amministratore delegato di GVC Holdings PLC, Alexander Kenneth, ha detto che il 2016 è stato segnato dall’acquisizione di bwin.party. Grazie ai loro sforzi hanno raggiunto e superato molti dei propri obiettivi, creando un significativo valore per gli azionisti. Il dirigente ha aggiunto che il loro obiettivo rimane garantire 125 milioni di euro di sinergie entro la fine dell’anno in corso.

Secondo quanto riferito da signor Kenneth, il gruppo ha avuto un forte inizio dell’anno 2017 e a gennaio ha registrato un aumento del 21% su base annua delle entrate nette giornaliere.

Va ricordato che nel mese di settembre del 2015 i Consigli di Amministrazione di GVC Holdings e bwin.party hanno annunciato che l’offerta di circa 1,34 miliardi di euro è stata approvata. Il gruppo quotato a Londra ha battuto così il suo concorrente 888 Holdings che aveva proposto un’offerta per 900 milioni di euro.

Come risulta dai risultati del gruppo nel 2016 l’operazione si è mostrata di essere vincente per GVC Holdings, che ha registrato una crescita delle entrate nel corso dell’intero anno.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit