PokerStars entra nel mercato di iGaming ceco

PokerStars è diventato il primo operatore di poker online autorizzato a entrare nel nuovo mercato regolamentato di iGaming ceco, come il brand stesso ha confermato oggi. La popolare sala da poker ha ottenuto una concessione per i Live Games da parte del regolatore del gioco d’azzardo locale il 28 gennaio.

La concessione autorizza PokerStars a offrire ai giocatori locali la possibilità di entrare nei suoi pools di cash games e di tornei internazionali e di giocare a una serie di giochi da casinò, tra cui il blackjack e la roulette, su desktop e mobile.

Le nuove normative in materia di gioco d’azzardo sono entrate in vigore nella Repubblica Ceca il 1° gennaio, 2017. Gli operatori stranieri dovranno fare una richiesta per ottenere una concessione dal dipartimento di stato di controllo del gioco d’azzardo e delle lotterie ceco, per poter operare nel paese.

Tuttavia, la filiale locale dell’organizzazione non governativa internazionale Transparency International ha riferito di recente che un certo numero di operatori senza licenza hanno fornito i loro servizi ai clienti cechi e nessun adeguato provvedimento è stato preso in merito. Non è ancora chiaro se le autorità di regolamentazione abbiano intervenuto per contrastare al problema dopo la relazione di TI. Tuttavia, l’organizzazione ha detto che avrebbe condotto un’indagine sul mercato locale nell’arco di tre mesi per verificare se i trasgressori sono stati puniti in qualche modo e se gli è stato vietato di operare nel paese senza la concessione necessaria.

La Repubblica Ceca è diventata la seconda giurisdizione di nuova regolamentazione in cui PokerStars è entrato nel corso degli ultimi mesi. Nel mese di novembre, il marchio del poker ha ottenuto il via libera per operare in Portogallo. Ha lanciato il suo sito web .pt nel mese di dicembre, diventando così il primo operatore autorizzato a operare nel mercato.

PokerStars è stato molto coerente nei suoi sforzi di comportarsi bene e di stare lontano dalle giurisdizioni non regolamentate. Il marchio di poker online ha targettato il grande mercato di gioco d’azzardo online degli Stati Uniti, che, com’è auspicabile, diventerà a disposizione degli operatori di iGaming prima o poi. Tuttavia, PokerStars ha avuto problemi con i tribunali statunitensi per aver fornito ai clienti locali i servizi di gioco d’azzardo con soldi veri nel periodo dopo UIGEA. Ora sta decisamente cercando di convincere le autorità giudiziarie statunitensi che è pronto a lasciare il suo passato oscuro alle sue spalle, da qui la sua continua attenzione per le giurisdizioni regolamentate.

Con gli imminenti cambiamenti nelle leggi sull’iGaming dell’Australia, si ritiene che PokerStars si stia preparando di uscire dal mercato locale. Il suo rivale, 888poker, ha già compiuto questo passo, informando i giocatori australiani che non sarebbero più stati in grado di giocare a poker con soldi veri sulla loro piattaforma da metà gennaio.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit