Las Vegas riprende la costruzione di casinò per attirare i giocatori cinesi

Luci lampeggianti. Panorama luminoso. I casinò in ogni angolo. I chips da poker tintinnano sul tavolo. I cubetti di ghiaccio tintinnano in un bicchiere di whisky di colore ambra scuro che ha un sapore così buono. Ka-ching! Una grande o non tanto grande vincita a una slot machine. Altri luci lampeggianti. Altri casinò. Un’immagine di una città che non dorme mai.

La capitale mondiale del gioco d’azzardo. La città del peccato. Questi sono probabilmente i soprannomi più popolari attribuiti a Las Vegas nel corso degli anni. La città è diventata sinonimo di eccesso, compreso il gioco eccessivo. E, soprattutto, è stata (ed è tuttora) la casa di alcuni dei casinò iconici del mondo.

La città più popolosa del Nevada Las Vegas ha mantenuto la sua fama del più grande centro di gioco del mondo per anni. Tuttavia, è stata detronizzata da Macao, la regione amministrativa nota per essere l’unico luogo in Cina, dove il gioco d’azzardo casinò è legale. La città asiatica oggi ospita i casinò gestiti da alcune delle società che hanno costruito anche il panorama moderno di Las Vegas.

Anche se Macao ha rubato la scena ed è diventato la più grande e più redditizia mecca del gioco d’azzardo in tutto il mondo, Las Vegas sembra di prepararsi a riprendere il suo trono. E la città statunitense lo farà, cercando di attirare i clienti del suo rivale asiatico all’emblematico Las Vegas Strip.

La Cina è attualmente sotto la repressione sul trasferimento illecito di denaro fuori dal paese. E non è una sorpresa che Macao con i suoi più di 35 casinò è stato targhettato dalla repressione. Di conseguenza, i clienti di gioco d’azzardo cinesi, un prezioso segmento demografico di gioco d’azzardo noto per le sue abitudini di eccessiva spesa, si sono ritirati dalla regione amministrativa e hanno mantenuto un basso profilo oppure hanno viaggiato per altre giurisdizioni per soddisfare la sua golosità per il gioco d’azzardo.

Ed essendo un veterano, Las Vegas ha sicuramente imparato a soddisfare i giocatori di diverso tipo. Per riportare il suo antico splendore, la città è ora determinata di attirare i clienti dalla Cina, offrendogli la possibilità di giocare in un ambiente familiare. Due complessi di casinò di lusso a tema asiatico – il primo ha aperto le porte nel dicembre del 2016 e l’altro sarà lanciato nel 2019 – avranno ora il compito di intrattenere quel particolare segmento demografico di gioco d’azzardo.

Lucky Dragon Hotel and Casino ha ospitato la cerimonia di apertura, il 3 dicembre 2016. Con dimensioni più piccole rispetto ad altri complessi di hotel e casinò di Las Vegas, offre alloggi boutique, opzioni di gioco d’azzardo e di intrattenimento. La struttura è stata progettata per replicare i principali temi ed elementi asiatici in modo da fornire un’autentica esperienza asiatica. Un casinò di 27.500 piedi quadrati con varie opzioni di gioco, tra cui i tradizionali giochi da tavolo asiatici quale sic bo e pai gow e centinaia di slot machine, dovrebbero soddisfare i giocatori.

Anche il malese Genting Group ha messo piede a Las Vegas con un progetto di un resort integrato sontuoso. Resorts World Las Vegas, includerà gli elementi e le caratteristiche asiatici per rivolgersi ai clienti provenienti da quella regione. Con un investimento stimato a fino a 7 miliardi di dollari, il resort sarà certamente di una scala molto più grande rispetto al complesso Lucky Dragon. Genting ha una notevole esperienza nello sviluppo e nella gestione di questo tipo di locali e sarebbe interessante vedere come Las Vegas risponderà al suo nuovo resort.

Il lancio delle suddette due case da gioco è importante per due motivi principali. In primo luogo, come già menzionato, mirerà ad attirare i clienti cinesi di alta spesa. Nel corso degli ultimi anni, gli Stati Uniti sono diventati una destinazione popolare per i turisti cinesi. Secondo i dati forniti dal Dipartimento del Commercio della nazione, quasi 2,6 milioni di persone provenienti dalla Cina hanno viaggiato negli Stati Uniti nel 2015. Secondo le stime questo numero raddoppierà entro il 2020.

Il primo volo diretto da Pechino è atterrato a Las Vegas all’inizio di dicembre, un evento che potrebbe essere visto come l’inizio di una nuova era per il centro di gioco d’azzardo. Con il programmato diretto servizio di passeggeri, Las Vegas ora prevede un aumento del numero di turisti cinesi.

L’altra cosa importante da tenere in considerazione è il fatto che sia il complesso Lucky Dragon che Resorts World Las Vegas si trovano non solo sulla Las Vegas Strip, ma nella sua parte settentrionale. Colpito dalla grande recessione, la città ha subito una seria contrazione dell’attività edilizia. Per di più, la parte settentrionale dello Strip non ha mai visto uno sviluppo. La creazione di due strutture di hotel e casinò di tale portata può essere di buon auspicio per il recupero della città.

I prossimi anni probabilmente vedranno altri e più grandi cambiamenti sulla scena del gioco d’azzardo terrestre a livello globale. A quanto pare, Las Vegas si prepara a sfidare Macao in una battaglia per il titolo ‘il più grande centro di gioco d’azzardo del mondo’. E la regione amministrativa cinese senza dubbio non rinuncerà a quel titolo senza combattere.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit