A novembre PokerStars perde una parte della sua quota di mercato In Italia

L’agenzia giornalistica AGIMEG ha pubblicato la solita panoramica mensile del mercato del gioco d’azzardo italiano. Sono stati annunciati i risultati finanziari del settore del casinò e del poker online del paese per il mese di novembre. In aggiunta, sono stati messi in rilievo i dati relativi alle quote di mercato degli operatori di gioco italiani.

Casinò online

Secondo quanto riportato, dall’inizio dell’anno il settore del casinò online italiano ha generato una spesa complessiva di 391 milioni di euro, in aumento dell 34,5% su base annua. Nel mese di novembre 40 milioni di euro sono stati spesi sui casinò online.

Lottomatica ha consolidato la sua posizione di leader nel settore, ottenendo la maggior quota del mercato del casinò online del 10,91% a novembre. Di confronto, in ottobre la quota della società è stata pari a 11,2%. Nonostante il lieve calo nella percentuale, Lottomatica si è confermato come il principale casinò online italiano per un altro mese consecutivo. Va menzionato che durante il periodo in esame, l’operatore ha lanciato una nuovo software di casinò, dotato di nuove funzionalità e grafica moderna.

A novembre Sisal ha ottenuto una quota del 8,54%, in leggero calo rispetto alla quota del 9% nel mese precedente. Eurobet è terzo nella classifica con una quota di mercato del 7,18%, seguito da bwin con il 6,31%, SNAI con una quota del 6,21% e William Hill con il 6,07%.

Un calo della quota di mercato è stato osservato per quanto riguarda il casinò online di PokerStars. In ottobre, l’operatore ha ottenuto il 6,4% ed è stato terzo nella classifica, mentre in novembre la sua quota mercato è stata pari a 3,44%, mandandolo in ottava posizione.

Nel top 10 sono entrati anche Greentube, che nel mese di novembre ha annunciato il rilancio del suo sito di casinò StarVegas dopo un restyling e StarCasino di Betsson. I due operatori hanno ottenuto una quota di mercato del 3,23% e 2,81%, rispettivamente.

Poker cash

Dall’inizio dell’anno questa modalità del poker ha generato una spesa di 65 milioni di euro, in calo del 15% su base annua. A novembre 4,5 milioni di euro sono stati spesi ai tavoli cash degli operatori italiani.

PokerStars ha perso una gran parte della sua quota di mercato, però è rimasto leader nel settore del poker cash online. In novembre il colosso ha ottenuto una quota del 28,65%, mentre in ottobre teneva la quota del 43,2%.

Lottomatica ha confermato la sua seconda posizione nel settore con una quota del 9,72% nel mese di novembre, rispetto alla quota del 8,3% in ottobre. Terzo è People’s con una quota mercato del 8,78% a novembre, seguito da Sisal con il 7,48% e bwin con il 5,34%.

Poker a torneo

Nel mese di novembre è stata registrata una spesa di 4 milioni di euro, giocati sui tornei di poker online, organizzati dalle poker room italiane. Dall’inizio dell’anno sono sul poker a torneo stati spesi 62 milioni di euro, in calo del 4% rispetto ai primi 11 mesi del 2015.

Il leader nel settore PokerStars ha ottenuto una quota del 57,33% del mercato del poker a torneo italiano, in flessione rispetto alla quota del 68,5%, registrata nel mese di ottobre.

In novembre Lottomatica ha ottenuto la seconda quota del 9,24%, in lieve incremento rispetto alla quota del 7,2% in ottobre. Sisal è in terza posizione con il 6,47%, seguito da SNAI con il 6,01% e bwin con il 3,64%. Tutti questi operatori hanno osservato un aumento delle loro quote di mercato, che in ottobre sono state pari al 4,9%, 4,2% e 2,8%, rispettivamente.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit