Rank Group e 888 presentano un’offerta formale per l’acquisizione di William Hill

È stato annunciato che il consorzio di gioco composto da 888 e Rank Group aveva presentato un’offerta per l’acquisizione del colosso di gioco William Hill. Secondo i fonti attendibili, il valore della proposta è stato fissato a 408 penny per azione e il valore dell’offerta ammonta a 3,6 miliardi di sterline.

Se si materializzano i piani per un tie-up tra William Hill, Rank Group e 888, il risultato finale sarà una società di gioco, che genera un fatturato di oltre 2,5 miliardi di sterline all’anno e la pubblicazione di un utile di almeno 500 milioni di sterline. In altre parole, gli sforzi congiunti delle tre società possono portare alla costituzione della terza più grande società di scommesse online in termini di ricavi.

I rappresentanti delle tre società erano riluttanti a condividere ulteriori informazioni sulla offerta e hanno mantenuto il silenzio sulle loro futuri azioni.

Il mese scorso, i rappresentanti di 888 hanno annunciato che i dirigenti dell’azienda stavano prendendo in considerazione la possibilità di presentare un’offerta per la gestione di William Hill. Le persone con conoscenza della materia, non hanno mancato di ricordare che l’anno scorso William Hill aveva fatto un tentativo non riuscito di acquisire 888 per l’importo di 700 milioni di sterline. L’accordo non è stato firmato in quanto i proprietari dell’ 888 avevano considerato il prezzo proposto troppo basso.

Il motivo principale per cui 888 e Rank sono interessati ad acquisire William Hill è che essi sono disposti a ridurre al minimo i costi che altrimenti avrebbero speso su tassi e canoni di licenza.

Quanto a William Hill, potrebbe beneficiare dell’eventuale fusione in quanto avrà accesso alla piattaforma online dell’888 e potrebbe sfruttare le tecnologie innovative per cui è popolare l’operatore.

Vale la pena anche ricordare che William Hill beneficerà della fusione in termini geografici. Nonostante sia popolare su scala globale, l’85% delle entrate di William Hill sono generate nel Regno Unito. D’altra parte, 888 non si concentra principalmente sul mercato del Regno Unito e la metà delle sue entrate provengono da giocatori stabiliti al di fuori del Regno Unito.

Dopo la fusione in attesa di Betfair e Coral, la presentazione dell’offerta formale è l’ultima modifica importante a cui dovrebbe adattarsi il settore di gioco d’azzardo. È il risultato atteso causato dalle aliquote aumentate, l’intensificata concorrenza e la repressione nei confronti dei terminali delle scommesse a quota fissa.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit