Il portoghese SRIJ rilascia seconda licenza di scommesse sportive online

L’ operatore di scommesse sportive online Bet Entertainment Technologies Ltd. è diventato la seconda azienda ad ottenere una licenza dal regolatore del gioco d’azzardo del Portogallo, Serviço de Regulação e Inspeção de Jogos (SRIJ), per fornire opzioni di iGaming nel mercato di recente regolato del paese.

L’organismo di regolamentazione ha annunciato che la Licenza 002 è stata rilasciata dopo che Betclic Everest Group è diventato il primo operatore di scommesse sportive online ad entrare nel mercato locale verso la fine di maggio.

Bet Entertainment ha già lanciato il suo sito portoghese (bet.pt). È gestito su piattaforma dallo sviluppatore e fornitore popolare SBTech. Commentando sul sito lanciato in Portogallo, l’operatore di gioco d’azzardo ha detto in una dichiarazione che avrebbe lavorato duro per assicurarsi del proprio “posto di riferimento” nel mercato locale.

Come accennato sopra, il lancio del sito web bet.pt è avvenuto più di un mese dopo l’avvio del primo sito di scommesse sportive autorizzato del Portogallo. La società francese Betclic Everest Group è diventata il primo operatore ad ottenere una licenza dal regolatore del gioco d’azzardo del paese.

Anche l’operatore di lotteria portoghese Santa Casa da Misericordia de Lisboaand e l’operatore di casinò tradizionale Solverde sono stati tra le aziende ad aver espresso interesse nella gestione di un sito di gioco d’azzardo nel paese.

L’anno scorso i legislatori portoghesi hanno introdotto nuovi regolamenti per l’industria del gioco d’azzardo online del paese. Tuttavia, ci è voluto un ben po’ di tempo prima che la prima licenza scommesse sportive online sia stata rilasciata. Nel mese di maggio, quando il sito Betclic è stato lanciato, il regolatore di gioco locale ha detto che altre licenze sarebbero state rilasciate a breve. Come si può vedere, è voluto più di un mese per rilasciare la Licenza 002.

È stato anche riferito che i giocatori locali non sarebbero in grado di giocare a poker online prima di novembre 2016. Secondo le persone con buona conoscenza della questione, il ritardo nel rilascio delle licenze di poker è dovuto a problemi di liquidità condivisa.

L’anno scorso, SRIJ ha detto che la liquidità condivisa per il poker online non sarebbe consentita entro i confini del paese. Il regolatore ha cambiato la sua posizione sulla questione da allora e come riferito, attualmente sta considerando la possibilità di permettere la condivisione di liquidità internazionale.

Due proposte di poker online sono attualmente esaminati da SRIJ. Una volta che il regolatore decide sulla migliore opzione possibile per la fornitura del poker nel paese, la proposta selezionata sarebbe ulteriormente riesaminata dalla Commissione europea. Ci serviranno almeno 3 mesi per il processo, che significa che le prime licenze di poker online non saranno rilasciati prima di novembre 2016.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit