L’AGCM approva la fusione tra Intralot e Gamenet

Nel mese di marzo 2016, Intralot ha annunciato di aver siglato un Memorandum d’intesa di fondere le proprie attività italiane con quelle di Gamenet. La fusione è stata soggetta all’approvazione da parte degli organi di gestione di Intralot e Gamenet, così come delle autorità pubbliche. Dopo alcuni mesi di riesame, ieri è stata confermata l’autorizzazione dall’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato che ha annunciato l’acquisizione di Intralot da parte di Gamenet.

TCP Lux Eurinvest S.àr.l. (TCP), è una società con sede a Lussemburgo, fondata nel 2010 gestita dal suo azionista di maggioranza è il Fondo di Investimento Trilantic Capital Partners IV e altri fondi. L’azienda partecipa in varie Società holding, possiede 32 filiali e tiene una partecipazione del 88.49% del capitale sociale della Gamenet S.p.A. La società italiana, fondata nel 2006, offre una vasta gamma di prodotti di giochi e scommesse ed è presente anche al settore retail con 180 punti di vendita in Italia.

Intralot Holding & Services S.p.A. (IHS) fa parte della società con sede in Olanda Intralot Global Holdings B.V. (IGB) ed è sub-hodiing di Intralot Italia S.p.A. La società svolge le sue attività nel settore del gioco d’azzardo e delle scommesse. Partecipa con il 98% al capitale sociale di Intralot Gaming Machines S.p.A (IGM), i restanti 2% sono a controllo di Intralot Global Holdings B.V.

La fusione avverrà in più fasi e la società frutto dell’unione delle due aziende, verrà denominata Newco. La nuova società sarà costituita dal TCP e ci saranno conferiti la partecipazione del 88.49% di TCP nel Gamenet, la partecipazione del 100% dell’ IGH nell’ IHS, la quota del 2% nell’ IGM e le partecipazioni di IGH.

La maggioranza del capitale sociale del 79.1% di Newco verrà detenuta dal TCP, il 20% sarà detenuto dall’IGH e il restante 0.9% da un socio di Gamenet.

Secondo il Bollettino dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato 9 membri faranno parte del Consiglio di Amministrazione della nuova società. TCP avrà il diritto di nominare 7 membri nonché il presidente del Consiglio di Amministrazione e l’Amministratore Delegato. Gli altri due membri del Consiglio verranno nominati dall’ IGH. In questo modo TCP Lux Eurinvest S.àr.l. avrà pieno controllo sulle decisioni del Consiglio.

Sempre ai sensi del Bollettino, la società Newco e le sue controllate avranno il diritto di utilizzare esclusivamente il marchio “Intralot” in Italia. Le parti dovranno acconsentire di un patto di non concorrenza, cioé le aziende non potranno svolgere attività in concorrenza di quelle di Newco.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.

Comments are closed.

Share This:
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit