Il The Stars Group Valuta una Espansione e una Diversificazione Mista delle Entrate

Pochi anni fa, il The Stars Group (ora Amaya Inc.) si trovava in una pesante situazione debitoria, sconvolto da uno scandalo di insider trading che coinvolgeva il suo fondatore e ora CEO, l’imprenditore canadese David Baazov, e stava avendo difficoltà nella crescita del suo prodotto di poker online.

Dopo aver pagato il suo debito, che si era creato a seguito dell’acquisizione da parte di The Stars della proprietà dei marchi PokerStars e Full Tilt Poker, nel 2014 per circa $5 miliardi, la società di gioco d’azzardo canadese ha rivelato di essere pronta a farsi carico di qualche rischio e ad una espansione territoriale e diversificazione di alcune delle sue attività essenziali.

Nel corso degli ultimi mesi, il The Stars aveva annunciato le due importanti acquisizioni, che avevano evidenziato un maggiore interesse per le scommesse sportive nei mercati regolamentati, e ancora una volta aveva dichiarato di essere pronto per il suo ritorno negli Stati Uniti, dopo essere stato bandito dalla nazione dall’11 aprile 2011, giorno comunemente noto come il Venerdì Nero del poker online.

Il gruppo di gioco d’azzardo canadese è sulla buona strada per diventare la più grande società di gioco d’azzardo online quotata in borsa, ma vediamo come agirà perché questo accada.

Due Importanti Acquisizioni

Il The Stars e il suo marchio PokerStars hanno dovuto abbandonare il mercato del gioco d’azzardo in Australia, quando il governo federale della nazione aveva modificato le leggi esistenti sul gioco d’azzardo in modo da vietare la fornitura di attività di gioco d’azzardo e poker online.

Agli inizi di quest’anno, la società aveva annunciato che sarebbe tornata nel panorama del gioco d’azzardo australiano con l’acquisizione del più grande operatore locale di scommesse. Il The Stars ha inizialmente pianificato di acquistare il 61% di CrownBet, un sito web di gioco d’azzardo online precedentemente posseduto dall’operatore australiano di casinò Crown Resorts. Tuttavia, da parte sua, CrownBet annunciava di essere stata scelta come aggiudicataria dell’attività australiana in difficoltà di William Hill. A seguito del recente accordo di acquisizione, il The Stars ha deciso di accrescere il suo interesse in CrownBet fino all’80% e, quindi, partecipare al finanziamento della transazione per William Hill Australia.

Il gruppo di gioco d’azzardo canadese ha pagato $315 milioni in contanti e in azioni ordinarie di nuova emissione per l’acquisizione della sua nuova attività australiana. Le due acquisizioni correlate hanno creato il terzo più grande operatore societario di scommesse dell’Australia, con Tabcorp e Sportsbet, il marchio locale di Paddy Power, tra i più grandi.

Il The Stars Group ha dato la notizia, in aprile, che ha avviato un accordo per acquisire Sky Betting & Gaming, il maggiore operatore britannico di gioco d’azzardo online, per un importo complessivo di $4,7 miliardi. L’operazione consentirebbe di creare la più grande società di gioco d’azzardo online quotata in borsa.

Dall’accordo si prevede di generare annualmente una sinergia dei costi di almeno $70 milioni, con l’obiettivo di espandere la presenza di SkyBet in diverse giurisdizioni regolamentate (attualmente la società è presente solo nel mercato britannico, italiano e tedesco), e aiutare il The Stars ad avvantaggiarsi dell’ampia clientela britannica di SkyBet e della notevole esperienza nella fornitura di servizi di scommesse sportive online.

L’accordo è stato concluso a metà luglio. Tuttavia, l’Autorità per la Concorrenza e i Mercati britannica ha aperto un’inchiesta sull’acquisizione, proprio il giorno successivo alla sua conclusione, bloccando di fatto il trasferimento della titolarità e l’unificazione delle due attività. L’ente di vigilanza britannico sulla concorrenza prevede di pubblicare i risultati del suo corretto operato in ottobre.

Focus sulle Scommesse Sportive

Anche se il poker online continua ad essere il prodotto principale di The Stars Group, la società sta gradualmente tentando di espandersi nel casinò online e principalmente nel settore delle scommesse sportive online. E le due acquisizioni sopra discusse sono una delle manifestazioni dei suoi sforzi per diversificare la sua offerta e le fonti di entrata.

Secondo le stime della società, su base pro forma, che includono le acquisizioni di SkyBet, CrownBet e William Hill Australia, le sue entrate miste per prodotto nel 2017 sarebbero state del 37% poker, 34% scommesse sportive e 26% casinò. Come si può vedere, il poker online è ancora il prodotto di punta, ma le scommesse sportive seguono a breve distanza. E con l’interesse accresciuto e crescente della società per le scommesse sportive verticali, nonché l’aggiunta di società specializzate specificatamente in scommesse sportive online, questo particolare prodotto potrebbe diventare a breve il traino principale della crescita per il gigante del gioco d’azzardo.

Il mercato USA delle scommesse

Il The Stars Group è stato abbastanza chiaro nelle sue intenzioni su un ritorno negli Stati Uniti, dopo l’incidente dell’aprile 2011. Il suo marchio PokerStars ha debuttato nel mercato del gioco d’azzardo su internet del New Jersey nella primavera del 2016, ma, oltre a quel mercato, la società non è stato in grado di inserirsi in altri stati dove l’iGaming, cioè il gioco d’azzardo online, è legale, tra cui il Nevada e il Delaware.

Tuttavia, la sentenza di metà maggio della Corte Suprema USA, che ha permesso a singoli stati di legalizzare le scommesse sportive, è risultata un’ottima notizia non solo per il The Stars ma anche per il resto del mondo delle scommesse sportive.

Prendendo vantaggio dalle sue esistenti attività in New Jersey, la società canadese ha stretto un rapporto commerciale con il Resort Hotel Casinò di Atlantic City per estendere la loro collaborazione e offrire congiuntamente servizi di scommesse sportive online. La ricevitoria online BetStars di The Stars è partita in tempo reale nell’ambito dello stato a metà settembre, permettendo, intanto, agli scommettitori di piazzare le loro scommesse tramite dispositivi mobili.

Ad agosto, il gigante del gioco d’azzardo canadese ha annunciato una collaborazione che gli avrebbe permesso di inserirsi nel mercato delle scommesse sportive e gioco d’azzardo online della Pennsylvania. Il The Stars ha unito le forze insieme al Casinò Resort Mount Airy. Le due società devono ancora presentare la loro richiesta di licenza per le scommesse sportive al Comitato di Controllo del Gioco d’Azzardo, ma questo dovrebbe accadere non appena l’ente regolatore locale avrà terminato di revisionare richieste da altre attività durante la sua riunione del 3 ottobre.

Il The Stars Group sta palesemente dimostrando di essere pronta a lasciarsi alle spalle l’incidente dell’insider trading e le sue difficoltà debitorie e a correre qualche rischio, nonché a concentrarsi sulla diversificazione delle proprie entrate miste sul gioco d’azzardo. E come si può vedere, le scommesse sportive stanno giocando e giocheranno un ruolo importante nei suoi attuali e futuri sforzi di espandere la sua presenza e stabilizzarsi in mercati chiave regolamentati, incluso quello USA, che molti prevedono diventerà un colosso nel campo delle scommesse sportive regolamentate in pochi anni.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit