La OHL spagnola aumenta la quota nel progetto di sviluppo di Madrid da €500 milioni detenuto a metà dal fondatore di PokerStars

La società di costruzioni OHL Desarrollos ha acquistato una quota del 32,5% per lo sviluppo del Centro Canalejas di Madrid dal Grupo Villar Mir, per incrementare la sua holding nel progetto fino al 50%. Il fondatore di PokerStars, Mark Scheinberg, detiene l’altra metà dell’ambizioso progetto, che è stato originariamente lanciato nel 2014 e ha fronteggiato una miriade di ostacoli che ne hanno impedito il completamento anticipato.

Il complesso, che prevede hotel e zone residenziali, nonché locali commerciali e di ristoro, ha ora in programma l’apertura per la fine del 2019. È stato sviluppato nei pressi della piazza Puerto del Sol a Madrid e comprende edifici in precedenza occupati dalla Banca Santander.

Nella presentazione di lunedì alla National Securities Market Commission (Commissione Nazionale del Mercato Azionario), la OHL ha riferito che pagherà €50 milioni per la quota del 32,5% nello sviluppo del progetto, con un’opzione per un pagamento ulteriore di €10 milioni in caso di guadagni da un’eventuale vendita successiva della sua quota.

Escludendo la holding recentemente aggiunta, OHL possedeva, originariamente, il 17,5% della ripartizione. L’acquisizione segna l’uscita ufficiale della Villar Mir dal progetto e concede a OHL una quota del 50%, mentre l’altro 50% è di proprietà del sig. Scheinberg, che si è unito al progetto lo scorso febbraio, tramite la sua società Mohari Limited.

Altre informazioni sul progetto

Il Gruppo Villar Mir e OHL hanno acquistato il terreno, dove il complesso è attualmente in sviluppo, già nel 2012, dal suo ex proprietario Banca Santander. La proprietà era pronta per un’inaugurazione anticipata, ma ostacoli legali e altre difficoltà hanno impedito che ciò accadesse.

Il lavoro di sviluppo è partito nel 2014 e ora è previsto che il complesso apra i battenti alla fine del 2019. Questo prevede un hotel da 200 camere gestito dal Four Seasons, che segnerà l’ingresso della catena canadese nel mercato alberghiero spagnolo, e un’area residenziale, che sarà ugualmente gestita dal Four Seasons.

La proprietà ha in programma la creazione di 4.800 posti di lavoro diretti e indiretti ed è stata pubblicizzata come scopo per rivitalizzare l’area e proteggere l’eredità storica e culturale degli edifici che andrà ad includere. In effetti, i rischi che il progetto potrebbe rappresentare per l’integrità dell’area, sono stati uno dei principali motivi per cui è stato pesantemente contestato da diversi gruppi di difesa dell’eredità.

Il sig. Scheinberg, che, insieme a suo padre Isai, ha fondato la PokerStars nel 2000, per poi venderla alla Amaya canadese per quasi $5 miliardi, è entrato nell’assetto del Centro Canalejas di Madrid nel febbraio 2017. L’imprenditore, il cui patrimonio netto è stimato a $4,8 miliardi (Forbes: Real Time Net Worth), ha pagato €225 milioni per una quota del 50% nell’impresa. L’accordo segna la sua prima incursione nel mercato immobiliare spagnolo, che sembra riacquistare gradualmente il suo magnetismo dopo lo scoppio della bolla immobiliare nel 2008, che vide i prezzi immobiliari crollare all’improvviso, scuotendo l’economia spagnola come un forte terremoto.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit