Rocco Palumbo, Mustapha Kanit e Andrea Buonocore avanzano al Day 5 del Main Event delle WSOP 2018

Il Day 4 del più importante torneo di poker per la maggior parte dei giocatori di tutto il mondo, ovvero il $10.000 Main Event delle World Series of Poker, è andato nella storia. I giocatori statunitensi Barry Hutter e Alexander Haro guideranno i superstiti al Day 5 con gli stack superiori ai 5 milioni di chips. Felicemente, tra i sopravvissuti della quarta giornata troviamo anche tre giocatori italiani: Rocco Palumbo, Mustapha Kanit e Andrea Buonocore.

Questa edizione del $10.000 Main Event delle WSOP ha attirato un field massiccio di 7.784 entries che hanno generato un enorme montepremi di 74.015.600$. I giocatori si contendono una prima moneta di 8,8 milioni di dollari e questa somma giustifica l’interesse che il torneo è riuscito a destare.

Dopo più di 13 ore di gioco, al termine del Day 4, questo sostanziale field è stato ridotto a 310 players left che torneranno ai tavoli affollati di Rio All-Suite Hotel & Casino a contendersi il titolo WSOP 2018. Due noti poker pro americani hanno approdato al top 3 del chipcount. In primo luogo si tratta del vincitore di un braccialetto d’oro Barry Hutter che ha imbustato 5.597.000 chips. Sempre sopra la soglia dei 5 milioni di gettoni lo segue il suo connazionale Alexander Haro con 5.031.000 pezzi. Brian Altman è terzo con 4.861.000 unità. Lui è riuscito ad eliminare lo star del poker statunitense Phil Ivey che si è arreso in 547° posto per un premio di consolazione di 23.940$.

Parlando di eliminazioni, dal torneo sono usciti anche il chip leader del Day 3 In Sum Geoum (400° per 33.305$), l’ex vincitore del Main Event Jonathan Duhamel (409° per 33.305$), il chip leader del Day 1B Smain Mamouni (33.305$), il quattro volte vincitore di braccialetti d’oro Tom McEvoy (430° per 29.625$) e altri detentori del trofeo come Ian Johns (445° per 29.625$), Benjamin Zamani (455° per 29.625$), Kristen Bicknell (492° per 26.365$), Men Nguyen (544° per 23.940$), Johny Chan (612° per 21.750$) e Allen Cunningham (642° per 21.750$), tra gli altri.

Va ricordata che la bolla è scoppiata la sera precedente e premierà un totale di 1.182 giocatori. L’ultimo nella classifica finale Dave Straus ha incassato 15.000$. Inoltre, ai 310 sopravvissuti è garantito in incasso minimo di 37.705$.

Ecco il tip 10 del chipcount al termine del Day 4

1. Barry Hutter – 5.597.000
2. Alexander Haro – 5.031.000
3. Brian Altman – 4.861.000
4. Andres Jeckeln – 4.506.000
5. Hari Bercovici – 3.510.000
6. Kelly Minkin – 3.459.000
7. Franklin Azevedo – 3.410.000
8. Ubaid Habib – 3.300.000
9. Krasimir Yankov – 3.264.000
10. Brian Yoon – 3.228.000

Gli italiani che avanzano al Day 5

Nella zona in the money del Main Event già troviamo diversi giocatori italiani. Federico Butteroni è stato uno dei primi a lasciare i tavoli di Rio dopo lo scoppio della bolla. Il player ha incassato 15.000$ per il 1.133° posto. Andrea Rocci è arrivato 986° per 15.920$ e Fabrizio d’Agostino 18.340$ per il 807° posizione.

Nel corso del Day 4 sono stati liminati altri tre italiani: Walter Treccarichi (584° per 23.940$), Marco Iodice (418° per 29.625$) e Alessandro Borsa (383° per 33.305$).

La buona notizia della giornata, però è che ci sono 3 azzurri ancora in gioco: Rocco Palumbo ha imbustato 550.000 gettoni. Anche Mustapha Kanit continua la battaglia per l’ambito trofeo con 410.000 pezzi. Ultimo, ma non meno importante, Andrea Buonocore avanza al Day 4 con 167.000 chips.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit