Max Pescatori e Dario Sammartino incassano al $2.500 Mixed Big Bet alle WSOP

È appena finito il volo di Max Pescatori e Dario Sammartino all’Evento #40: $2.500 Mixed Big Bet alle World Series of Poker. I due italiani sono entrati nella zona in the money: il Pirata si è fermato in 27esima posizione, mentre MadGenius ha chiuso la sua partecipazione in 10° posto.

Il torneo ha attirato 205 entries. All’inizio del Day 2, Dario Sammartino era secondo in chips con 117.650 pezzi, mentre il giapponese Naoya Kihara guidava i 51 superstiti con 119.700 gettoni. Al termine del Day 1 Pescatori ha imbustato 44.450 e ha cominciato il suo gioco nella seconda giornata 25esimo nel chipcount.

Al Day 2 si sono qualificati molti detentori di braccialetti d’oro: John Hennigan, Jeff Lisandro, John Racener, Mike Matusow, Eli Elezra, Shaun Deeb, Scott Clements, Marco Johnson, Barry Greenstein, Brian Rast, Mike Wattel, e Chris Ferguson, tra gli altri. Anche Max Pescatori è noto con i suoi 4 trofei nelle serie.

Il pirata italiano è stato eliminato nel 14° livello dopo uno scontro che ha coinvolto Dario Sammartino e Daniel Weinman. Il napoletano ha aperto con 5.000 chips e Pescatori ha shovato all-in per 15.400 gettoni, mentre Wienman ha chiamato dallo small blind. Sammartino ha pescato 3 carte, lo statunitense ne ha preso una e il Pirata ne ha pescato 3. Weinman ha checkato e Dario Sammartino è andato all-in, ottenendo il call dello statunitense. Weinman teneva [4x][4x][4x][6x][7x] contro [Kx][Kx][10x][8x][6x] di Sammartino e una coppia di Assi di Pescatori. Il tris di 4 dello statunitense ha praticamente eliminato il Pirata italiano. Max è uscito 27° per 3.777$.

Livello 18 è stato l’ultimo per Dario Sammartino in questo torneo. I bui sono arrivati a 3.000-6.000 e nell’ultima mano dell’azzurro, lui e lo statunitense Scott Bohlman hanno costruito un piatto di più di 150.000 dopo il secondo giro. Sammartino ha checkato, mentre Bholman ha deciso di puntare 125.000 gettoni. L’italiano è andato all-in e l’americano ha chiamato. Bholman ha mostrato un ‘wheel’ [5x][4x][3x][2x][Ax] contro [7x][6x][5x][3x][2x] di Sammartino. Così il chipcount dello statunitense è aumentato a 800.000 chips, mentre Dario Sammartino è uscito in decima posizione per 8.915$.

Scott Bolhman in testa ai 5 finalisti

Altri volti noti arrivati alla zona in the money: Chris Ferguson (31° per 3.777$). Perry Green (29° per 3.777$), Brandon Shack-Harris (24° per 4.470$), David Baker (23° per 4.470$), Eli Elezra (22° per 4.470$), Scott Clements (20° per 4.470$), il chip leader del Day 1 Naoya Kihara (18° per 5.460$), Mike Matusow (17° per 5.460$), Shaun Deeb (13° per 5.460$), John Hennigan (12° per 6.874$), Barry Greenstein (11° per 6.874$) e Jeff Lisandro (7° per 11,898$) e Jeremy Harkin (6° per 16,329$).

Jeremy Harkin che ha vinto il suo primo braccialetto d’oro al $1.500 Dealer’s Choice di quest’anno è stato un’altra vittima di Scott Bolhman, che è arrivato in testa al chipcount con un enorme vantaggio sui suoi avversari. Bolhman vanta uno stack di 1.556.000 chips ed e seguito da Ryan Hughes (345.500), Daniel Weinman (292.800), Aaron Rogers (261.800) e Marcel Vonk (100.000). I 5 left si contendono una prima moneta di 122.138$ e otterranno un premio minimo garantito di 23.028$.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit