Antonio ‘barcia961’ Barbato sfiora il braccialetto d’oro WSOP al $1.500 No-Limit Hold’em 6-Handed

Antonio Barbato ha sfiorato la vittoria all’Evento #17: $1.500 No-Limit Hold’em 6-Handed alle WSOP. L’azzurro ha lasciato il torneo cun una ricompensa di quasi 234.000$ dopo è stato sconfitto nell’heads-up finale dal poker pro bulgaro Ognyan Dimov. Quest’ultimo ha incassato oltre 378.000$ per il suo trionfo.

Cosa sappiamo sull’evento? Il torneo 6-max ha attirato un field composto da 1.663 entries, complessivamente. Le iscrizioni sono state sufficienti per creare un prize pool di 2.245.050$. Al termine del Day 1 sono rimasti 264 giocatori guidati da Bart Lybaert (181.200). Barbato ha chiuso questa prima giornata con 90.600 chips.

La bolla è scoppiata nel Day 2 e ha premiato 250 finalisti, l’ultimo dei quali ha incassato l’importo minimo di 2.249$. Antionio Barbato è stato uno dei 27 left che hanno approdato al Day 3. l’azzurro ha imbustato 534.000 chips, mentre Gabriel Baumgartner è stato il chip leader della giornata con 987.000 gettoni.

Nel corso del Day 3, il field è stato ridotto a soli 6 players left, tra cui anche il nostro connazionale. L’italiano ha chiuso quarto in chips con uno stack di 2.205.000. Il giocatore statunitense e una volta vincitore di un braccialetto d’oro WSOP, Joey Weissman, è stato chip leader con 3.683.000 unità.

Lo ha seguito il bulgaro Ognyan Dimov (2.560.000) e lo statunitense e vincitore di un braccialetto Ryan D’Angelo (2.350.000). Alle spalle di Barbato sono rimasti altri denentori del prezioso gioiello: l’americano Nick Schulman (861.000) e il cinese Yue Du (796.000).

L’azione del Final Day e il payout

Ancora nella prima mano di gioco è stato eliminato il cinese Yue Du. Dopo uno scontro con Nick Schulman, Du ha lasciato il torneo con 60.686$. Nei primi livelli di gioco Joey Weissman ha perso la sua posizione di leader ed è finito in 5 posto per 83.396$. Successivamente, Ryan D’Angelo è andato ai resti in quarta posizione per 116.118$.

L’ultimo statunitense left Nick Schulman è salito sul terzo gradino del podio aggiugnendo al suo bankroll 163.785$. Così, è stato dato il via al duello finale tra Antonio Barbato e Ognyan Dimov. L’heads-up conclusivo è durato 16 mani.

L’azione si è conslusa nel livello 30 con bui 40.000-80.000. Barbato era rimaso con uno stack di 570.000 chips quando ha deciso di andare all-in tenendo in mano [Af][9c]. Il bulgaro ha chiamato con [Kq][6f]. Il flop ha mostrato [Jq][7f][6c] portando una coppia a Dimov. Un [5p] è uscito al turn e un [Kf] al river ha asciurato il piatto e la vittoria al bulgaro. Antonio Barbato ha incassato 233.992$ per la sua deep run, mentre il vincitore si è aggiudicato il braccialetto d’oro e la prima moneta di 378.743$.

Ecco il payout del tavolo finale:
1. Ognyan Dimov (Bulgaria) – 378.743$
2. Antonio Barbato (Italia) – 233.992$
3. Nick Schulman (Stati Uniti) – 163.785$
4. Ryan D’Angelo (Stati Uniti) – 116.118$
5. Joey Weissman (Stati Uniti) 83.396$
6. Yue Du (Cina) – 60.686$

Compreso il suo ultimo risultato, Antonio Barbato vanta 11 incassi live per un totale di 271.687$. All’inizio di giugno, il player ha vinto $1.100 Turbo Progressive Bounty alle DeepStack Championship Poker Series per 16.591$. Inoltre, Barbato è meglio noto come un grinder sulla piattaforma italiana di PokerStars dove si presenta con alias ‘barcia961‘. Ha giocato in oltre 49.200 tornei MTT della room e il suo maggiore premio online risale al 2015 quando è arrivato al terzo posto al SCOOP 2H: €100 NL Hold’em per 19.750€.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit