Simone Speranza vince la seconda edizione dell’IPO sponsored by PokerStars

Dopo aver conquistato il Main Event dell’Italian Poker Open 22 nell’ottobre del 2016, Simone Speranza ha aggiunto un altro trofeo alla sua collezione. ‘Spera91’, come il suo nick nella poker room della picca rossa, si è dimostrato di nuovo di essere uno dei più bravi giocatori di poker in Italia, vincendo la seconda edizione dell’IPO sponsored by PokerStars. Il grinder si è aggiudicato la prima moneta di 150.000€, così come il Platinum Pass da 30.000$.

Per poter bissare il suo successo del 2016, Simone ‘Spera91’ Speranza ha dovuto eliminare 5 giocatori su 8, che si sono presentati al final table del torneo ieri sera. È stato un tavolo finale di alto livello che si è chiuso con l’heads-up finale tra Speranza e un altro famoso regular di PokerStars – Marcello ‘Cavendramin’ Miniucchi.

Nel corso del Day 3 i superstiti del torneo sono passati da 75 a 11 left che sono tornati ai tavoli del Casinò di Campione per contendersi il titolo nel Day 4. L’israeliano Amihai Neeman è stato il primo a lasciare il torneo ieri sera per il premio di 10.000€. Speranza ha cominciato a costruire il suo stack, dopo aver vinto alcuni notevoli piatti e eliminando Marino Ferrara. Quest’ultimo è finito in decima posizione per 12.850€.

Così è stato formato il tavolo non ufficiale a nove in cui ‘Spera91’ era di nuovo protagonista. Infatti il futuro vincitore ha successivamente eliminato Rocco Pandiscia che è arrivato 9° per 16.000€. Il tavolo ufficiale a otto è stato trasmesso in streaming ed è stato seguito dagli appassionati del gioco online. All’inizio del final table Speranza teneva il 52% dei chips in gioco.

L’azione del tavolo finale

È seguita l’eliminazione di Luciano Longhitano che è stato colpito da Gianluca ‘pokerbem’ Bernardini per incassare il premio di 20.000€ che spettava all’ottavo nella classifica finale. Dopo alcuni mani di gioco, Nicola Angelini, il chipleader del Day 3, si è scontrato con Speranza per poi terminare la sua partecipazione in settima posizione per un incasso di 25.000€.

Guido Presti si è arreso in sesta posizione dopo uno scontro con Marcello Miniucchi e ha lasciato il torneo con 32.000€. Con la sua eliminazione Miniucchi è salito al secondo posto nel chipcount seguendo Simone Speranza, mentre i restanti giocatori erano rimasti short. Il grinder di PokerStars ha eliminato anche Gianluca Bernardini, che è finito in quinta posizione per 40.000€.

Gianluca Bonanni ha sfiorato il podio ed è stato colpito da Pasquale Pulicari per portare a casa 50.000€ per il quarto posto. La gioia di quest’ultimo però non è durata a lungo, in quanto è uscito terzo per 65.000€.

All’inizio del duello finale tra Simone Speranza e Marcello Miniucchi, il primo aveva un vantaggio di 5:1 sul suo avversario. Nel corso dell’heads-up il vantaggio di Speranza è salito a 56 milioni contro 7 milioni di chips di Miniucchi. ‘Cavendramin’ ha deciso di correre il rischio e ha pushato al preflop con [Qx][5x] contro la coppia di [5x] di Speranza. Il board liscio ha conferito la vittoria a Simone Speranza.

Il vincitore ha portato a casa la prima moneta 150.000€ più il Platinum Pass del valore di 30.000$ che gli darà la possibilità di partecipare al PokerStars Players Championship. Miniucchi si è accontentato del premio di consolazione di 85.000€.

Ecco il payout del tavolo finale:
1. Simone Speranza – 150.000€ + Platinum Pass
2. Marcello Miniucchi – 85.000€
3. Pasquale Pulicari – 65.000€
4. Gianluca Bonanni – 50.000€
5. Gianluca Bernardini – 40.000€
6. Guido Presti – 32.000€
7. Nicola Angelini – 25.000€
8. Luciano Longhitano – 20.000€

*foto tratte dal blog di PokerStars.it

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit