La Spagna presenta alla Commssione Europea proposte modifiche per il miglioramento dei sistemi di verifica dei conti gioco

La Spagna ha presentato alla Commissione Europea un progetto di legge che mira ad aggiornare il sistema di verifica dei conti dei giocatori online. Nel disegno di legge della Dirección General de Ordenacion del Juego, cioè il regolatore del gioco d’azzardo di Spagna, sono previste importanti modifiche di diverse rrisoluzioni previste dalla legge 1613/2011. Il documento resterà in ‘stand still’ fino al 16 luglio 2018, è quanto si apprende da AGIMEG.

Con le modifiche si mira a rafforzare il controllo e la protezione dei giocatori, contrastare i rischi di eventuali frodi, match fixing, riciclaggio di denaro. Sarà aggiornato anche il modello di segnalazione derivante dal sistema di monitoraggio delle informazioni.

Sarà quindi emendata la Delibera del 12 luglio 2012 con cui è stata approvata la disposizione che sviluppa gli articoli 26 e 27 del regio decreto 1613/2011, del 14 novembre. Questa parte della normativa tratta l’identificazione dei giocatori e al controllo dei divieti soggettivi alla partecipazione ai giochi.

Il progetto di legge presentato a Bruxelles prevede i miglioramenti nel sistema di verifica dell’identità. In questo contesto, saranno ampliati gli obbligi di controllo degli operatori di gioco. Le modifiche riguardano inoltre la capacità dei giocatori di effettuare depositi/prelievi dai propri conti gioco in base al livello di riconoscimento dell’identità.

Verrà modificata anche la Risoluzione del 6 ottobre 2014, con cui è stato approvato il modello di dati del sistema di monitoraggio delle operazioni di gioco. Gli emendamenti previste nel progetto di legge sono legate alle dichiarazioni dell’account del giocatore e ai contenuti del registro del catalogo di eventi del rispettivo operatore.

Come menzionato sopra, il testo resterà in un periodo di ‘stand still’, che scade il 16 luglio 2018. Entro quella data la Commissione Europea e gli stati membri potranno presentare le proprie osservazioni al riguarda. Se questo non accade fino alla data scadenza, la proposta normativa entrerà in vigore come legge.

Tra i motivi che hanno spinto il regolatore a rafforzare i sistemi di veritifica sono la crescente promozione del commercio online, la comparsa di nuove forme di frode e l’evoluzione tecnologica che semplifica la gestione della verifica di documenti. Il rafforzamento della procedura di verifica dell’identità è previsto anche dalla direttiva del Parlamento europeo del 20 maggio 2015.

L’incontro dei regolatori di gioco europei a Birmingham

La settimana scorsa, il regolatore del gioco d’azzardo online della Francia, ARJEL ha annunciato che le autorità di regolamentazione di Austria, Francia, Portogallo, Spagna e del Regno Unito si sono incontrati a Birmingham mercoledì scorso.

Non sono stati comunque forniti molti dettagli circa la riunione, quello che è stato reso noto è che, i regolatori hanno discusso sullo stato dei propri mercati nazionali, sulla individuazione del gioco problematico, sulla standardizzazione della supervisione del gioco online, sul match-fixing, sui loot box e lo sking betting. Il prossimo incontro dei regolatori europei si terrà in ottobre a Parigi.

Va ricordato che circa due anni fa ARJEL ha iniziato le trattative per la creazione della rete di poker online che fonde i pools di giocatori da Spagna, Portogallo, Spagna, Italia e dal Regno Unito. Tutti i paesi hanno abbracciato l’idea, tuttavia in una fase successiva il Regno Unito ha lasciato le trattative a causa del Brexit che avrebbe ostacolato la sua partecipazione alla liquidità condivisa.

Lo scorso luglio a Roma i regolatori di Spagna, Italia, Francia e Portogallo hanno siglato il primo accordo di liquidità condivisa del poker online. Sembra comunque che sia possibile che altri paesi aderiscano al progetto. All’inizio dello scorso anno era stata diffusa la notizia che l’Austria e la Germania erano interessate ad unirsi. È ancora da vedere quindi se l’incontro a Birmingham e quello che si terrà a Parigi influenzerà in qualche modo l’adesione di altri paesi al progetto.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit