I giocatori di poker online di Malta possono accedere alla rete di liquidità condivisa appena lanciata in Europa

PokerStars Europe, la rete di liquidità condivisa del poker online lanciata di recente, è ora accessibile ai giocatori residenti a Malta, è stato riportato in un articolo di AssoPoker martedì.

Oltre ad essere casa per alcune delle principali società di gioco d’azzardo in Europa e un’importante giurisdizione per i concessionari, Malta è da tempo anche residenza di giocatori professionisti di poker online. È stato reso noto che i giocatori che risiedono nello stato insulare del Mediterraneo possono ora partecipare al pool di liquidità condivisa aprendo un account sul sito web .es di PokerStars.

La rete di liquidità condivisa del poker online è stata lanciata il mese scorso con tavoli da poker franco-spagnoli condivisi e PokerStars è diventato il primo operatore a riunire i suoi pool di giocatori francesi e spagnoli. Il lancio della rete è stato il culmine di oltre un anno e mezzo di negoziazioni e di lavoro sulla creazione di norme attuabili per la realizzazione del progetto.

Il progetto della liquidità condivisa è stato realizzato dai regolatori del gioco d’azzardo di Francia, Spagna, Italia e Portogallo, ovvero i quattro mercati di poker online segregati in Europa. Gli organismi di regolamentazione dei quattro paesi hanno siglato l’accordo necessario per l’attuazione del progetto la scorsa estate. Come menzionato sopra, Francia e Spagna sono state le prime a iniziare a condividere liquidità.

Si dice che il Portogallo si unirà ai due paesi in breve. Alla fine della scorsa settimana, il regolatore del gioco d’azzardo del paese, SRIJ, ha annunciato di aver approvato i requisiti tecnici necessari per l’attuazione del progetto e che il Portogallo sarà pronto ad unirsi al progetto una volta che il quadro tecnico sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica (Diário da República).

Per quanto riguarda l’Italia, non è ancora chiaro quando il paese sarà in grado di iniziare a condividere la liquidità con i suoi partner nel progetto. Molti hanno espresso preoccupazioni per il fatto che le prossime elezioni politiche ritardino ulteriormente il processo.

Perché i giocatori non spagnoli e non francesi possono giocare su PokerStars Europe?

Se c’è una cosa di cui PokerStars Europe ha bisogno in questo momento, questa è la liquidità. E i regolatori sono probabilmente preoccupati che i giocatori dalla Francia e dalla Spagna non siano sufficienti per fornire la necessaria liquidità.

Secondo le norme che regolano il gioco d’azzardo online della Spagna, i giocatori di altri paesi possono registrare account con siti di gioco d’azzardo .es. Tuttavia, fino a poco tempo fa, il sito web spagnolo di PokerStars era disponibile solo per i giocatori residenti in Spagna.

Tuttavia, dopo il lancio di PokerStars Europe, l’operatore di poker online ha approfittato delle norme nel paese e ha aperto il suo sito web anche ai giocatori stranieri.

Gli esperti del settore del poker ritengono che questa non sarà una situazione permanente e che la rete di PokerStars Europe sarà limitata solo ai giocatori dei quattro paesi partecipanti una volta che tutti e quattro si saranno uniti allo progetto.

Secondo i dati di PokerScout, PokerStars Europe è attualmente la terza più grande rete di poker online dopo la rete globale di poker di PokerStars e IDNPoker. Al momento della scrittura, ci sono 13.514 giocatori nella nuova rete di poker, con 682 giocatori di cash game, mentre il picco nei cash games nelle ultime 24 ore è stato di 3.657 giocatori.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInShare on Reddit