La fondatrice di bet365 con guadagni record, mentre aumentano i casi di gioco d’azzardo problematico

La socia fondatrice di bet365, Denise Coates, nota per essere una delle donne più ricche nel Regno Unito, è stata pagata 217 milioni di sterline lo scorso anno, dopo che la sua azienda ha registrato un utile di 525 milioni di sterline. Così, a 50 anni Coats è attualmente il boss meglio pagato in Gran Bretagna, sostituendo da questo titolo Sir Martin Sorrell, comunica The Guardian.

Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico, lo stipendio di Coates di 199,3 milioni di sterline è pari a più di 1.300 volte quello del Primo Ministro e più del doppio della massa salariale del suo club di calcio Stoke City. Oltre a questa somma, la donna d’affari ha ottenuto 18 milioni di sterline in dividendi.

Chi è Denise Coates?

Nata nel 1967 Denise Coates è la figlia maggiore del presidente di Stoke City F.C e direttore di Bet365, Peter Coates. Ha frequentato l’Università di Sheffield e si è laureata in econometria. Durante i suoi studi, Coates ha cominciato a lavorare nel dipartimento cassieri presso Provincial Racing, l’agenzia di scommesse sportive della sua famiglia.

Dopo la laurea, ha lavorato come ragioniere presso la società familiare, e più tardi le è stata conferita la gestione di una piccola catena di centri scommesse. Dopo aver realizzato risultati positivi, ha ottenuto un prestito per acquisire la catena di scommesse vicina e nel 1995 è diventata suo Amministratore Delegato.

Una delle più importanti mosse nella sua carriera è stata l’acquisizione del dominio di bet365.com su eBay per 25.000$ nel 2000. Il popolare sito di scommesse sportive è stato lanciato nel 2001. Nel corso degli anni il brand è cresciuto notevolmente a livello mondiale. La società possiede anche una quota di maggioranza nel club di calcio Stoke City. Nel 2015, l’operatore ha trasferito la sua sede centrale a Gibilterra a causa delle sue regolamentazioni favorevoli.

Coates gestisce l’azienda insieme a suo fratello e John Coates ed è azionista di maggioranza con una quota pari il 50,01% . Il suo patrimonio è stimato a 3,17 miliardi di sterline che, secondo la lista di Forbes del 28 giugno 2017, la rende 474a persona più ricca del mondo.

Secondo l’ultima relazione di bet365 pubblicata la settimana scorsa, i ricavi dell’azienda hanno superato 2 miliardi di sterline nel 2016. Le entrate lorde sono cresciuto del 30% a 2,83 milioni di sterline, mentre l’utile operativo è cresciuto del 15% a 503 milioni di sterline.

Le crescenti preoccupazioni sull’aumento dei casi di dipendenza da gioco

Nel suo articolo, The Guardian ribadisce che mentre signora Coates aumenta i suoi guadagni, crescono le preoccupazioni sulla diffusione del gioco d’azzardo patologico. É stato evidenziato il fatto che la raccolta dalle scommesse nel 2016 è stata paria 47 miliardi di sterline, vale a dire che gli scommettitori hanno giocato 10 miliardi in più rispetto all’anno precedente.

Tracey Crouch, Ministro britannico dello sport e membro del Partito conservatore, ha avvertito che circa 600.000 britannici soffrono dal gioco d’azzardo problematico. Crouch ha sottolineato inoltre che, secondo i dati della commissione per il gioco d’azzardo e il regolatore del settore 2 milioni di persone nel Regno Unito sono giocatori con comportamento problematico o a rischio di dipendenza.

Inoltre, Mike Dixon, il direttore generale della Addaction ha dichiarato che non è giusto che l’amministratore delegato di una società di scommesse sia pagato 22 volte di quello che il settore donasse al trattamento. Dixon ha detto che il settore del gioco d’azzardo non paga abbastanza per il trattamento dei dipendenti, il che significa che ci sono molte persone senza aiuto. Secondo Dixon, sembra indifendibile il fatto che l’industria dona così poco, quando realizza così tanti profitti.

Un portavoce del gruppo Fairer Gambling ha dichiarato che le perdite dei giocatori britannici continuano a sfuggire di mano, come è sfuggito di mano anche il guadagno del direttivo. L’intera industria del gioco d’azzardo ha donato solo 8 milioni di sterline per la ricerca, l’istruzione e il trattamento l’anno scorso e quindi se le aziende possono permettersi di pagare milioni di sterline al loro dirigente, non c’è scusa per per lo scarso finanziamento di tali servizi di trattamento.

Nella relazione finanziaria del 2016, Coats ha detto che la sua azienda riconosce la sua responsabilità di ridurre al minimo i danni causati dal gioco per tenere il crimine lontano dal gioco d’azzardo. È stato inoltre riferito che il gruppo si è impegnato a sviluppare un approccio al gioco responsabile basato sulle evidenze. A tal fine, il gruppo continua a lavorare con i partner di ricerca su un certo numero di progetti per migliorare i propri metodi per identificare il gioco dannoso e fornire interventi più efficaci per minimizzare i danni.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit