Carl Icahn Vende Casinò Fontainebleau Incompleto per $600 Milioni

L’investitore immobiliare di New York Carl Icahn ha scaricato un’altra proprietà di casinò dopo la vendita del Villaggio Trump Taj Mahal questa primavera. L’uomo d’affari ha confermato martedì di essere entrato in accordo con le ditte di investimento e sviluppo immobiliare Witkoff e New Valley, proprietà di Vector Group, per vendere il Las Vegas Fontainebleau incompleto per l’importo di $600 milioni.

Il sig. Icahn acquistò il sito di quello che era precedentemente noto come Fontainebleau nel febbraio 2010 per $148 milioni. La proprietà apparteneva in precedenza al miliardario Jeffrey Soffer. Secondo i piani originali, il villaggio casinò Fontainebleau, situato sulla Las Vegas Strip, doveva ricomprendere circa 2.900 stanze di hotel, più di 1.000 unità condominiali, varie attività di ristorazione e bevande, una struttura commerciale di 180.000 piedi quadrati e un casinò di circa 100.000 piedi quadrati, oltre ad un certo numero di altre opzioni.

Originariamente progettato per essere un hotel di 68 piani e un villaggio casinò con un costo di $2.9 miliardi, non è mai stato completato. Il suo ex proprietario, Sig. Soffer, .ha incolpato le lotte dell’industria bancaria negli ultimi anni del 2000 per non essere riuscita a sbloccare il pieno potenziale della proprietà. Il proprietario originale del Fontainebleau aveva presentato istanza per proteggersi dalla bancarotta nel 2009. L’istanza portò a procedimenti per bancarotta durati diversi anni. La cosa si concluse nel 2013 quando si raggiunse un accordo del valore di $178 milioni con i creditori.

Il sito del Fontainebleau si trova sulla Las Vegas Strip, proprio davanti al Centro Convegni di Las Vegas. Quest’ ultimo è oggetto di un grosso rinnovamento, per un costo previsto di più di $1.4 miliardi.

La trattativa di acquisto permette a Witkoff e New Valley di entrare nel mercato di Las Vegas in un momento in cui la città si sta riprendendo dalle conseguenze della Grande Recessione. Con la sua posizione sulla Strip e il suo potenziale di investimento, l’impresa del Sig. Icahn, Icahn Enterprises, ha definito la proprietà una “gemma nascosta” in una dichiarazione sulla recente trattativa.

La Vendita del Trump Taj Mahal

Il Fontainebleau non è stata l’unica proprietà che il Sig. Icahn ha lasciato quest’anno. L’uomo d’affari ha annunciato, ai primi del 2017, di voler vendere l’inattivo Trump Taj Mahal. L’annuncio è arrivato quasi due anni dopo che il Sig. Icahn aveva acquistato la proprietà in sofferenza solo per salvarla dalla bancarotta.

Sebbene pianificasse di investire più di $200 milioni nel rilancio del Trump Taj Mahal, uno sciopero prolungato dei lavoratori che ha avuto luogo l’estate scorsa cambiò i piani dell’uomo d’affari. Lo scorso settembre fu annunciato che il casinò, che una volta era stato denominato l’ottava meraviglia del mondo da non altri che il Presidente USA Donald Trump, sarebbe stato chiuso. Il villaggio casinò chiuse i battenti i primi di ottobre.

Nella sua dichiarazione di febbraio, il Sig. Icahn espresse scetticismo sul fatto che avrebbe trovato compratori interessati in tempi brevi, ma venne smentito. Il proprietario di casinò e di una catena di caffetterie con sede in Florida, Hard Rock International, si dichiarò compratore interessato e lo acquistò per un prezzo non divulgato. La società ora pianifica di risviluppare il complesso in un villaggio casinò Hard Rock e di riaprirlo l’estate prossima. Investirà circa $500 milioni per completare il progetto.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInShare on Reddit