Sebastian Sorensson si aggiudica l’Evento Principale da €5.300 del Campionato PokerStars di Barcellona

Il tavolo finale dell’Evento Principale da €5.300 del Campionato PokerStars di Barcellona includeva un membro del Team Pro PokerStars e un ex vincitore dell’Evento Principale del Campionato PokerStars. E, comprensibilmente, gli occhi erano per lo più puntati su questi due giocatori. Tuttavia, alla fine un principiante di torneo di poker dal vivo si è accaparrato il titolo e l’importo di 987.043€ di premio in denaro.

Quel fortunato giocatore è Sebastian Sorensson dalla Svezia. Lo svedese si è aggiudicato l’Evento Principale della scorsa notte dopo una cruenta giornata finale. Prima della sua partecipazione al torneo di Barcellona, Sorensson aveva giocato principalmente al poker online. Essendo abituato alle dinamiche delle micro puntate, il giocatore talvolta ha trovato un po’ di difficoltà a resistere alle giornate lunghe più di 13 ore dell’Evento Principale di Barcellona.

Lo svedese si è qualificato per l’Evento Principale tramite un satellite online da 200$ su PokerStars. Egli chiaramente non se lo aspettava e non era preparato al tipo di azione che i tornei dal vivo di questa scala offrono. Eppure, ha dimostrato che il poker è un gioco imprevedibile e che l’esperienza non può sempre assicurarti un titolo.

Come si è svolta l’azione nella 6° Giornata dell’Evento Principale di Barcellona?

La 6° Giornata dell’Evento Principale di Barcellona è iniziata con sei giocatori, che erano guidati da Raffaele Sorrentino dall’Italia. Il giocatore era in lizza per il titolo del suo secondo Evento Principale del Campionato PokerStars. Si era aggiudicato l’Evento Principale di Monte Carlo appena quattro mesi fa. Se avesse vinto il titolo di Barcellona, sarebbe stato il primo giocatore nella storia del Campionato PokerStars ad aver raggiunto questo.

Usman Siddique dal RU, che aveva iniziato la giornata come puntata bassa, è stato il primo giocatore a lasciare. Ci sono volute poi più di cinque ore di gioco e circa 70 mani prima che un altro giocatore fosse eliminato. Andre Akkari dal Brasile, membro del PokerStars Pro, è stato quello sfortunato. Lo ha seguito Brian Kaufman Esposito dall’Uruguay.

I tre giocatori rimanenti – Sorensson, Lachezar Petkov dalla Bulgaria e Raffaele Sorrentino si sono accordati prima di iniziare una partita a tre mani. Essendo il chip leader in quel momento, Petkov ha bloccato 917.347€ dal torneo, Sorrentino si è assicurato 850.110€ e la quota di denaro di Sorensson ammontava a 887.043€. I giocatori hanno lasciato da parte 100.000€ per il vincitore.

E mentre Sorrentino riponeva ogni speranza di afferrare quella porzione finale del montepremi e il titolo per entrare nella storia, la Fortuna aveva altri piani per l’esito del torneo. Sorrentino è stato alla fine eliminato al terzo posto.

Petkov poteva anche aver iniziato la partita a tre mani come chip leader, ma è stato poi Sorensson ad emergere come chip leader allo stesso punto. Il giocatore ha iniziato l’incontro decisivo con un vantaggio in chip di 4:1. Molti credevano che una partita a due mani non sarebbe durata a lungo, ma si sbagliavano di grosso. I due giocatori hanno combattuto per 60 mani prima che il nome del vincitore si palesasse.

La mano #186 è stata l’ultima ad essere tenuta. Petkov ha spinto per i suoi 18.2 milioni e Sorensson ha chiamato. Petkov ha scoperto [Kf][9c] contro [Af][Kc] del suo avversario finale. Il tavolo aveva [Ap][2q][3f][Jq][10p], assicurando allo svedese la vittoria e il suo primo successo nel poker dal vivo.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Reddit
Reddit