Il poker player Filippo Bianchini muore a soli 35 anni

Ci lasciamo alle spalle un mese pieno di notizie tragiche per la comunità di poker italiana. Nell’arco di una decina giorni abbiamo perso tre giocatori che non appariranno mai più ai tavoli di poker dal vivo. Dopo la scomparsa prematura di Gino Alacqua e Francesco Montini, martedì ci ha lasciato un altro giovane talento di poker Filippo Bianchini.

La notizia della morte di Filippo ha stupito e addolorato il suo paese natale Borgo San Lorenzo, Firenze. Nessuno voleva credere che il loro compaesano 35enne avesse lasciato per sempre questo mondo.

Infatti, Bianchini soffriva di problemi respiratori da tanti anni. È andato a Siena per sottoporsi a un intervento chirurgico ai polmoni. Purtroppo le complicazioni dopo l’operazione si sono rivelati fatali per il giocatore di poker.

Filippo Bianchini lavorava come maestro di tennis ed era anche portiere di calcetto. Aveva una particolare passione per il poker e nel 2010 ha vinto una promozione di partypoker, grazie alla quale si è aggiudicato la possibilità di giocare al WSOP Main Event fino al 2030.

Ha ottenuto il suo più grande successo nei tornei live nel settembre del 2011 quando è arrivato terzo nel €3.000 No Limit Hold’em – Main Event del WPT Malta a Portomaso, incassando il sostanziale premio di 76.820€. Due anni dopo, ha vinto il €330 No Limit Hold’em – Main Event del E20livepoker – DSP Rewind a San Marino, portando a casa 6.672€ per il suo trionfo.

Solo pochi giorni prima della scomparsa di Filippo, un altro poker player, Francesco Montini, è morto a soli 40 anni. Montini è stato vittima di un tragico incidente stradale sulla statale 379, mentre stava rientrando alla sua città natale alla guida della sua BMW X3.

Il giocatore talentuoso nato a Brindisi frequentava spesso i club pokeristici. É conosciuto con la sua partecipazione al tavolo finale all’European Poker Sport a Nova Gorica. Nel mese di marzo 2015 è arrivato quinto nel torneo con un field di 393 entries. Ha vinto il premio di 10.000€ per il suo ottimo risultato.

Una diecina di giorni fa, abbiamo perso il grande nome del Texas Hold’em italiano Gino ‘El Diablo’ Alacqua. Il siciliano ha lasciato un segno sulla scena del poker nazionale ed internazionale con i suoi numerosi piazzamenti in tornei dal vivo.

Ricordiamo la sua vincita del Campionato Internazionale di Poker di Campione d’Italia in cui ha vinto la prima moneta di 51.000€. Tra gli altri tornei in cui ha preso parte, vanno menzionati il suo deep run nel €5.000 No Limit Hold’em – EPT Main Event dell’EPT a Praga, per cui ‘El Diablo’ ha incassato 407.300€ e il suo sesto posto nel €4.350 No Limit Hold’em – EPT Main Event dell’EPT a Budapest, per il quale ha ottenuto 100.016€.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInShare on Reddit