Brian Hastings si ritira dal poker professionale

Brian Hastings, un giocatore di poker professionale con molti successi dal vivo e online, ha recentemente annunciato che si sarebbe ritirato dal poker a tempo pieno per dedicare la propria attenzione all’avviamento di una startup.

In un post sul blog sul suo sito ufficiale, il giocatore ha detto che sentiva che fosse il momento giusto per dare retta a un terapeuta che ha visitato anni fa e staccarsi dal poker. Hastings ha inoltre scritto che è stato spesso sopraffatto da forti sensazioni di depressione nel corso della sua carriera e ciò ha contribuito in modo particolare alla sua decisione di rinunciare al poker.

Il giocatore nato in Pennsylvania ha iniziato a giocare mentre frequentava l’Università di Cornell nel 2006. Ha acquisito rapidamente una notevole conoscenza del gioco e l’ha implementato con successo per accumulare vincite. All’inizio, Hastings è stato focalizzato sui cash game online, ma poi ha cominciato a partecipare a tornei dal vivo. Eppure, il poker online sembrava essere rimasto la sua più grande passione.

Ha vinto tre braccialetti d’oro delle WSOP nel corso della sua carriera di poker dal vivo. Il giocatore ha ottenuto il suo primo gioiello d’oro delle WSOP nel 2012. I braccialetti numero due e tre sono arrivati nel 2015. Per di più, ha incassato in un totale di 27 tornei delle WSOP nel corso degli anni, ottenendo 1.871.325$. In complesso, ha accumulato le vincite dal vivo di quasi 2,5 milioni di dollari finora.

La carriera online di Hastings è altrettanto impressionante, anzi più impressionante. Nel 2009, il giocatore è entrato nella storia del poker per aver vinto più soldi in una singola sessione online. Giocando contro un’altra leggenda del poker online – Viktor Blom – Hastings ha vinto 4,2 milioni di dollari in una sessione $500/$1.000 Heads-Up Pot-Limit Omaha di quattro ore su Full Tilt Poker.

Il giocatore è stato indagato per aver presumibilmente utilizzato le informazioni basate sulla hand history di Blom e fornite dal compagno di poker Brian Townsend. Hastings ha ripetutamente negato l’uso di tali informazioni. Tuttavia, essendo stato oggetto di un’indagine ha senza dubbio rovinato la sua reputazione in una certa misura. È stato poi confermato che il giocatore non aveva fatto niente di male, ma il caso lo ha colpito in un modo davvero male.

Hastings ha detto nel suo recente post sul blog che è ancora appassionato di poker come un gioco, ma non è particolarmente felice per i metodi del settore del poker. Lui ha anche sottolineato che “odia” alcune personalità del settore, anche se non ha nominato alcun particolare giocatore o altra persona coinvolta.

Notizie correlate

CasinoNewsDaily è un supporto mediatico che mira a fornire notizie quotidiane dal settore del casinò e guide di gioco dettagliate. Le nostre guide trattano i giochi della roulette, blackjack, slot e video poker.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInShare on Reddit